"Harry Potter e J.K. Rowling hanno aiutato mia figlia malata", la commovente lettera di una mamma

La scrittrice J.K. Rowling
Ecrit par

Daisy Ridley ha condiviso la commovente lettera di una mamma che ringrazia J.K. Rowling per averla aiutata durante la malattia della figlia, grazie ai libri di Harry Potter.

La magia di Harry Potter ha sempre coinvolto il mondo dei “babbani”. D’altronde riprendendo una delle massime del saggio preside di Hogwarts Albus Silente: “Le parole sono, nella mia non modesta opinione, la nostra massima e inesauribile fonte di magia, in grado sia di infliggere dolore che di alleviarlo”. Proprio in questi giorni sta facendo il giro del Web la commovente lettera da parte di una madre, Chrissy Hart, che ha perso la propria figlia a causa del cancro, la quale ha voluto far sapere all’autrice J.K. Rowling quanto leggere i libri della saga le abbia aiutate, non solo ad affrontare questa dura lotta, ma anche a lei stessa per reagire dopo l’inevitabile tragica conclusione. A condividere questi struggenti ma al tempo stesso bellissimi pensieri ci ha pensato l’attrice Daisy Ridley (protagonista dell’ultimo episodio di Star Wars) sul proprio account Instagram. Nella lettera Chrissy Hart scrive alla Rowling: "Lei ci ha insegnato che per ogni chemio da passare, ci sarà l'opportunità di volare su un lago su un ippogrifo. Per ogni volta che il suo cuore è stato vittima della pura del dolore, ci sarò io a scacciarlo con un affascinante patronus”.

La Hart prosegue quindi spiegando come “le tue parole hanno costruito un castello in cui lei poteva muoversi in quando la prognosi è peggiorata”. Inoltre rivela come, prendendo ispirazione dai personaggi, sia riuscita ad affrontare la malattia della figlia: “Mi hai fatto capire che il coraggio di una madre può arrivare anche sotto forma di lacrime” -ha scritto- “Non ho la capacità fisica di bloccare quello che la farà andare via da me, ma posso essere amorevole e gentile come Molly, stoica nel mio affetto come Minerva, protettiva e leale come Hermione, e sempre pronta a riabbracciarla come Lily.” Questa coraggiosa madre conclude il suo pensiero scrivendo: "Per ogni bambino che viene preso troppo presto, la gente si riunirà, stringendosi vicino in un grande gruppo, con le bacchette tenute in alto per illuminare il cielo scuro con l'amore che hanno provato. Hai costruito Hogwarts come una casa in cui lei possa tornare. E anche io”.

Crediti: Archivi Web