Greta e Vanessa: Salvini su Facebook parla di "schifo" in caso di riscatto

Matteo Salvini Greta e Vanessa
Ecrit par

Salvini su Facebook dice la sua sulla liberazione di Greta e Vanessa, chiamate per l'occasione “le amiche dei siriani”. E denuncia lo schifo di un eventuale riscatto. Leggi di più su meltyBuzz.

Matteo Salvini è portatore di un punto di vista molto preciso sul caso di Greta e Vanessa, le due cooperanti italiane rapite in Siria e liberate nel tardo pomeriggio di ieri. La posizione di Salvini e della Lega è che è pericoloso fare volontariato in quelle zone ed in sintesi chi si mette nei guai si deve arrangiare da sé. Posizione rispettabile ma piuttosto difficile da capire: oltre alla mancanza di empatia umana per due ragazze, stride un po' la differenza tra lo slancio patriottico della stessa forza politica per i due Marò, che ricordiamo sono accusati di duplice omicidio, e la volontà di lasciare al loro destino due ragazze che si trovavano in Siria per volontariato. La vicinanza e l'apprezzamento di Greta e Vanessa per il mondo islamico ci sembra alla base di questo astio, visto che Salvini nel post su Facebook, le ha chiamate con l'epiteto di “amiche dei siriani”.

Il post di Salvini, ad ogni modo, oltre a non essere molto favorevole nei confronti delle due ragazze (posizione che aveva portato ad uno scontro social anche con Valentina Nappi), focalizza l'attenzione soprattutto sul pagamento di un eventuale riscatto da parte del Governo Italiano, ipotesi che viene definita da Matteo Salvini “uno schifo”. Al momento il pagamento del riscatto è ufficialmente smentito dal Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, ma qualora la cosa fosse accaduta Salvini si augura che questi riscatti vengano pagati da “Renzi, la Boldrini e i "buoni" a spese degli altri”. Meglio i cattivi a spese proprie!

Crediti: web