Giovanardi: "Come controllare se le unioni gay vengono consumate?"

Carlo Giovanardi
Ecrit par

Le motivazioni contrarie alle unioni civili omosessuali stanno raggiungendo vette fantasiose sempre più ardue da essere eguagliate.

Nell'ambito della discussione in Senato sul DDL Cirinnà, Carlo Giovanardi ha posto un'obiezione alla liceità delle unioni davvero singolare. Visto che il matrimonio che abbiamo conosciuto fino ad oggi può essere considerato nullo se non consumato, Giovanardi ha chiesto ai colleghi senatori come questa eventualità possa essere calata nelle unioni civili: anche per queste ultime c'è rischio annullamento? In sintesi, come si fa a mostrare il celebre lenzuolo insanguinato per dimostrare l'avvenuto rapporto tra due omosessuali? Se questo è il livello del dibattito in Senato forse la riforma costituzionale che lo ridimensiona va presa in migliore considerazione ma, a parte gli scherzi, dichiarazioni del genere hanno ovviamente infiammato l'ironia su Twitter. Messaggi come quello di @DarioBallini “Giovanardi sostiene che non si possono fare le #unionicivili perché non si può sapere se quegli uomini consumano sul serio oppure no.”, @LauryeMal “L'omosessualità repressa di #Giovanardi che vuole accertarsi personalmente se due uomini consumino l'unione civile. Tenero.” ed @ederoclite “Giovanardi: "un matrimonio gay non può essere consumato quindi è nullo". Basta, spegnete tutto.” mostrano bene come siano state accolte le frasi del politico del PDL sui social. E voi, cosa ne pensate? Diteci la vostra opinione, se vi va, menzionando il nostro account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: web