Gigi D'Alessio si difende dalle accuse di truffa (VIDEO)

Gigi D'Alessio si difende
Ecrit par

Gigi D'Alessio è stato accusato di non aver pagato per due anni le rate della sua Mercedes. Ora rischia il pignoramento degli incassi del suo prossimo concerto, ma il cantautore risponde con un video...

Gigi D'Alessio svolge un'attività musicale molto fruttuosa, certamente invidiabile da molti suoi colleghi cantautori italiani. È una fortuna in questo momento poter contare su un business così redditizio, perché l'artista partenopeo rischia di dover sostenere un esborso oneroso, oltre che indesiderato. Secondo quanto risulta alla concessionaria presso cui aveva acquistato una Mercedes McLaren, il pagamento a rate non è stato mai completato, così Gigi sarebbe ancora in debito di 300mila euro, rischiando così di non intascare un solo euro dagli incassi del suo prossimo concerto. Inoltre, un'altra accusa grava sul cantautore napoletano: quella di rapina di una macchina fotografica - infatti avrebbe aggredito due paparazzi appostati fuori da casa sua. Egli stesso si è preoccupato di difendersi girando rapidamente un video e pubblicandolo sul suo profilo Facebook:

Già ieri cercava di liberarsi dalle voci supponenti ricordando una canzone di Vasco Rossi. Oggi rafforza la sua posizione con il video, in cui dichiara: "non ho mai avuto né pensato di avere una macchina da 500mila euro" aggiungendo una battuta in polemica con i giornalisti che hanno pubblicato articoli troppo affrettati e dunque imprecisi "leggete prima bene le carte e poi scrivete l'articolo, altrimenti va a carn' a sutt' e i maccarun' a copp" (il detto napoletano descrive eloquentemente uno stato di confusione). Nel frattempo Gigi è tranquillo e trova il tempo di dedicare un pensiero all'appena mancato Mario Cherubini, padre di Jovanotti.

Crediti: Gigi D'Alessio, Facebook