Gigi D'Alessio: La maglietta dei Joy Division fa rivoltare il web

Gigi D'Alessio Unknown Pleasures
Ecrit par

Gigi D'Alessio indossa una maglietta con la copertina di Unknown Pleasures, disco cult dei Joy Division. Ma il web non approva l'accostamento e si accanisce.

Che ci fanno i Joy Division sulle magliette di Gigi D'Alessio? Che ne sa un cantautore neo-melodico di un disco di culto per tutti gli amanti del rock (che volentieri ammiccano alla new wave, al dark e al post-punk) cresciuti negli anni ottanta? La copertina di Unknown Pleasures, il primo concept album dei Joy Division, datato 1979 e destinato a stimolare la sensibilità artistica dei posteri fino anche ad oggi, è diventata una maglietta. Fin qui tutto bene, se non fosse che questa maglietta l'ha indossata Gigi D'Alessio, in un video girato a Sidney prima di un concerto. Onta e disonore per tutti i testimonial moderni della cultura "alternativa": è inammissibile che un patrimonio così prezioso nelle mani degli indie italiani sia disponibile per Gigi D'Alessio, così nazional-popolare e così lontano dalla sensibilità di Ian Curtis.

Eppure non ci sono ragioni per le quali Gigi D'Alessio non possa conoscere e apprezzare Unknown Pleasures: è un musicista ed è cresciuto negli anni ottanta - Gigi aveva 13 anni quando Ian Curtis si suicidò -, un periodo fiorente per la New Wave italiana, che si diffondeva a macchia d'olio proprio negli anni in cui Gigi D'Alessio muoveva i suoi primi passi da cantautore. Non potevano sfuggirgli i Joy Division, e, con buona pace dei fan più duri e puri, è a buon diritto, anche lui, un loro estimatore. D'altra parte, "Love will tear us apart", motto famoso dei Joy Division (anche se non contenuto in Unknown Pleasures) non è perfettamente compatibile con la poetica di Gigi D'Alessio?

Crediti: FAcebook, Gigi D'Alessio, Archivio web