Gianni Morandi: Quanto gli costa andare a 100 all'ora

Gianni Morandi alle Poste
Ecrit par

Gianni Morandi confessa tutto in un autoscatto: la guida spericolata gli costa troppe multe. Forse è giunto il momento di andare a meno di 100 all'ora?

Che Gianni Morandi fosse un pilota spericolato lo sapevamo dalla sua arcinota canzone Andavo a 100 all'ora: per baciare la bimba sua sfida i Vigili Urbani, ma non è mai lui ad averla vinta. Il retroscena di Andavo a 100 all'ora ci racconta un Gianni Morandi alle prese con le multe da pagare, e, come se non bastasse, sua moglie (nonché sua social media manager) Anna che si rifiuta di pagare in sua vece alle poste tutte le contravvenzioni che gli arrivano. "Ultimamente mi capita di andare in Posta a pagare multe per infrazioni alla guida dell'automobile. Fino a qualche tempo fa, era Anna che, fra le varie commissioni, passava in Posta a saldare le eventuali sanzioni che mi venivano appioppate...poi un giorno si è stancata e mi ha detto chiaramente di arrangiarmi: delle mie multe non ne vuole più sapere".

Non è la prima volta che Gianni racconta delle sue avventure automobilistiche dalle tinte hollywoodiane, mai sotto i 100 all'ora: la sregolatezza al volante però ora lo sta rovinando, e fra il tempo occorso per i giri alle poste e le spese in multe, è arrivato il momento di fare un passo indietro e guidare con più prudenza - così forse gli starà consigliando il suo social media manager. La bimba sua può aspettare.

Crediti: Gianni Morandi