Gender: L'audio messaggio su Whatsapp inorridisce il web

Il messaggio antigender su Whatsapp
Ecrit par

Si sta diffondendo su Whatsapp un messaggio audio per bloccare la famigerata legge sul gender nelle scuole, che "se passerà saranno guai per tutti". Ascolta l'audio.

Nuovo capitolo nel dibattito pro e anti gender che si sta animando in Italia con toni sempre più accesi. Dopo il vergognoso volantino diffuso in Trentino da Fratelli d'Italia, sta girando sul web un audio mandato su Whatsapp nella provincia di Brindisi e ripreso da l'Espresso, che invita i genitori a "mettere una firma in Comune contro la Legge Gender". La madre, autrice di questa registrazione, esordisce nel suo messaggio con queste parole: "Buongiorno a tutte ragazze. Allora ascoltate e diffondete questo messaggio a tutti i vostri contatti, a coloro che hanno bambini che vanno sia all'asilo, alle elementari e anche alle medie. Dobbiamo andare al nostro comune di appartenenza e dichiarare di voler firmare contro la legge gender". La stessa voce spiega, secondo il suo personalissimo parere (pieno di errori e approssimazioni) in cosa consiste questa legge, che "se passerà saranno guai per tutti. Perché già dall'asilo parleranno di masturbazione e della penetrazione. Parleranno anche che due uomini e due donne è normale che si possono sposare (sic)".

>>> Ascolta qui l'audio della registrazione shock

Non solo si correranno questi rischi, ma "i bambini verranno vestiti per gioco, i maschietti da femminucce e viceversa. Tutte le materie parleranno di questo non solo l'educazione sessuale. Noi possiamo fermare tutto questo, come hanno fatto in Francia". Il messaggio audio continua per un altro po' con previsioni catastrofiche, per poi lamentarsi sul fatto che non si possono "neanche levare i bambini da scuola, perché c'è l'arresto (sic)". Insomma, com'è facilmente intuibile, si tratta di un audio delirante e che non ha nulla a che fare con la realtà dei fatti. La teoria Gender che si vuole portare tra i banchi di scuola serve infatti a "sensibilizzare sulla diversità sessuale e prevenire forme di discriminazione e violenza". L'ascolto però può servire a far capire purtroppo quanta ignoranza e quanti pregiudizi esistono ancora sull'argomento.

Crediti: web