Gangnam style e Berlusconi: Uveite Style!

Ecrit par

Silvio Berlusconi continua a farci preoccupare per la sua uveite. In un nuovo video-parodia di Gangnam Style, tuttavia, l'ex premier sembra in forma splendente, con gli immancabili occhiali da Sole.

Un miliardo e mezzo di visualizzazioni a marzo 2012 per Gangnam Style su Youtube. Il successo del coreano Psy, sopravvissuto a innumerevoli tentativi di imitazione e parodia, è anche un pretesto per scherzare sull’uveite di Silvio Berlusconi. Dopo le immagini che lo ritraggono in occhiali da Sole nei posti più bizzarri (in mezzo a una partita a poker, a fianco di Papa Francesco…), Berlusconi diventa ora la nuova star di Gangnam Style. La sua immagine, quasi irriconoscibile dagli occhiali da Sole, è la protagonista della nuova parodia. È "Uveite Style", il video che riporterà in alto la sua popolarità dopo la sconfitta di misura alle elezioni? Per il momento, godiamoci questo Silvio Berlusconi in versione ballerino.

Gangnam style e Berlusconi: Uveite Style! - photo
Gangnam style e Berlusconi: Uveite Style! - photo
Gangnam style e Berlusconi: Uveite Style! - photo
Gangnam style e Berlusconi: Uveite Style! - photo

Il video “Uveite Style”, divertente pur nella sua semplicità, è stato realizzato da Revenex Quote. Si tratta di un gruppo napoletano specializzato in satira politica e di costume, composto dal duo Luca Iavarone e Simone Petrelli. Sulla loro pagina Facebook potete ammirare tutti i loro video e parodie. La congiuntivite, che ha offerto a Berlusconi più di un pretesto per ritardare la sua apparizione in tribunale, da questa mattina potrebbe misteriosamente scomparire: il tribunale di Milano ha accolto, infatti, l’istanza di legittimo impedimento presentata dai legali del premier per ilprocesso Ruby. Questo vuol dire che la nuova udienza del processo che vede imputato Berlusconi per il reato di prostituzione minorile slitterà ancora fino al 25 marzo. Le cause? Una riunione del Pdl per la scelta dei capigruppo alla Camera e al Senato. Ora sì che Berlusconi dovrà tenere ben aperti gli occhi.

Crediti: Archivi web, archivio