Game of Thrones 5, prima puntata: Riassunto semiserio (GIFs)

Quel simpaticone di Viserys
Ecrit par

Draghi, arpie, nani, eunuchi, re, regine, fighi e stronze: non è la trama di un film porno, ma l’amatissimo, temutissimo, venerabilissimo, Game of Thrones! Ecco il riassunto in Gifs del primo episodio della quinta serie, “A Day in The Life”.

Tantantantantantantantantantan na na nanana nananana nananana nananana nananana. Quanti di voi stavano aspettando questo momento con ansia da giorni? E quanti di voi hanno iniziato a lanciare petardi in strada quando hanno saputo che erano stati piratati i primi quattro episodi di Game of Thrones? Con buona pace dell'Hbo, le cui bestemmie si sono sentite fino a casa mia a Roma, lepuntate sono state scaricate da milioni di persone che, adesso, non vedranno però il Trono di Spade per almeno un mese (salvo altre scorribande di questi Robin Hood un po' nerd che non potevano proprio aspettare qualche giorno). Comunque, che vi piaccia o meno, oggi si inaugurano i riassunti semiseri in GIFs della quinta stagione di Game of Thrones (non iniziate a pretendere che lo faccia sempre lo stesso giorno adesso, usciranno quando più mi aggrada e compatibilmente con quel minimo di vita sociale che mi è rimasta).

Non hai niente da fare la notte? Stanca di trombarti tuo fratello? Fai come Cersei Lannister da bambina e va a fare una gita nel bosco al calar della luna: la strega cattiva che lancia le maledizioni dopo aver bevuto il tuo sangue è inclusa nel prezzo.

Game of Thrones S5E1: sorcières, dépression et alcoolisme

Torniamo ai giorni nostri e troviamo una Cersei cresciuta, che va a far visita alla tomba di suo padre, Tywin Lannister, uomo che prima di essere ucciso sulla tazza del cesso – diciamocelo – spaccava il culo ai passeri. Come se non bastasse quella morte disonorevole e ridicola, al povero Tywin hanno sostituito gli occhi con due sassi colorati. Arrabbiata perché teme che gli abbiamo rubato lo sharingan, Cersei litiga con suo fratello Jamie, causa indiretta della morte di suo padre (nonostante sia una pazza c’è da dire che non ha tutti i torti stavolta).

Game of Thrones S5E1: sorcières, dépression et alcoolisme

Tyrion è stato salvato da quel pelato di Varys e arriva a Pentos, dimora del magistro Illyrio Mopatis. Come un alcolista all’ultimo stadio, il Folletto si riempie il bicchiere di vino, vomita, e poi ribeve. Mi aspettavo ribevesse anche il suo vomito a un certo punto, cosa che – fortunatamente – non è successa.

Game of Thrones S5E1: sorcières, dépression et alcoolisme

Intanto, a Meereen, Daenerys Targaryen ordina lo sparticulo della statua dell’Arpia.

Game of Thrones S5E1: sorcières, dépression et alcoolisme

Come rappresaglia all'onore perduto della statua, i figli dell’Arpia iniziano ad ammazzare eunuchi mezzi nudi abbracciati a donne mezze nude.

Game of Thrones S5E1: sorcières, dépression et alcoolisme

Ed ecco che ritorna lui: mono-espressività alle stelle compensata però da una bellezza senza pari, Jon Snow riappare sulla Barriera. Posso aprire una parentesi che non centra nulla? No? Chissenefrega, provate a togliermi le mani della tastiera se ci riuscite, carini. Allora a me Jon Snow prima non piaceva, ma poi ho visto Pompeii, un film melenso e terrificante dove lui fa il gladiatore a petto nudo e mi sono innamorata. È solo per mia somma gentilezza e magnanimità che ho deciso di condividere quest’immagine con voi. Fatene tesoro.

Tornando a noi, Jon Snow sta allenando una mezza pippa all’arte della spada, quando è interrotto da quella milf di Melisandre che, senza girarci troppo intorno, gli chiede se è vergine.

Game of Thrones S5E1: sorcières, dépression et alcoolisme

Povero, timido Jon. Neanche il tempo di riprendersi dallo shock e pregustare una notta selvaggia con la sacerdotessa del Dio del Fuoco (a proposito, ma si è tinta i capelli? ) che si scopre il trappolone: Stannis Baratheon che, approfittando del suo smarrimento, gli dice che entro il tramonto deve convincere Mance Rayder a inginocchiarsi a lui. Ma Jon, che si ricorda il triste destino della Sirenetta – cui era stato imposto di far innamorare Eric entro il tramonto – sa già che non ce la può fare. Se non ce l’ha fatto quell’ottimista di Ariel figurati tu, bastardo!

Infatti Mance rifiuta, e viene organizzato un bel party in suo onore. Con lui come portata principale.

Game of Thrones S5E1: sorcières, dépression et alcoolisme

Sansa Stark e Ditocorto, intanto, riescono ad ammollare quell’altra mezza pippa di Robert Arryn a un lontano parente per fuggire e cospirare lontano.

Game of Thrones S5E1: sorcières, dépression et alcoolisme

A Meereen, Daenerys e il suo esercito a tutto pensano tranne che a conquistare i Sette Regni. Neanche chi ha fatto l’Erasmus – dove, parliamoci chiaro, nessuno fa un cazzo a parte bere dalla mattina alla sera – può dire di aver scopato a quei ritmi. C’è Missandrei che non si fa frenare nemmeno dal fatto che Verme Grigio sia un eunuco, e prova in tutti i modi a portarselo a letto: “Oh, come mai vi trovano nei bordelli? Non è che mi stai nascondendo qualcosa? ”, “Ah boh – prova a giustificarsi Verme Grigio, che non sa più come levarsela dalle scatole – non chiederlo a me, io non ci sono mai stato”.

Una promessa di una boccia di vino e Tyrion decide di partire con Varys alla ricerca di Daenerys Targaryen. La politica internazionale non è mai stata così semplice.

Game of Thrones S5E1: sorcières, dépression et alcoolisme

Lancel Lannister torna ad Approdo del Re vestito solo di un sacco di iuta (no non è diventato un maniaco, è solo una specie di estremista religioso) per dire a Cersei che si è pentito di aver ucciso Robert Baratheon su suo consiglio. Fiutando guai in vista, Cersei fa la vaga e, nel dubbio – “perché no? ” - si scola un altro mezzo litro di vino.

Cosa che andrò a fare io ora! Arrivederci alla prossima settimana con i riassunti semiseri di Game of Thrones!

Crediti: archivi web