Francesco Sole umiliato da un giornalino scolastico!

Francesco Sole umiliato
Ecrit par

È crollato il mito di Francesco Sole? Un giornalino scolastico di Firenze attacca la webstar modenese facendo un sunto di quanto ha commesso per diventare popolare in rete. Leggi di più su meltyBuzz.it.

Francesco Sole continua a perdere colpi. Post su Facebook centellinati, tweet sempre più rari e post-it oramai sulla via dell'estinzione. Cosa sta succedendo esattamente alla webstar modenese non è ancora chiaro. In questo articolo, però, vogliamo mostrarvi una piccola curiosità che lo coinvolge. Il giornalino scolastico della scuola media Puccini di Firenze ha pubblicato a nome di una studente - tale Emma Fiorentino - un duro articolo in cui si schiera contro il successo lampo di Francesco Sole. "Questa non è una critica alla persona Francesco Sole, che per quanto ne so potrebbe essere il fondatore segreto di un’associazione contro il cancro, ma al progetto che c’è dietro" - ha scritto la studente - "il progetto Francesco Sole cerca di portare su una piattaforma nata libera uno dei sistemi più sporchi e marci che purtroppo in Italia esiste: la raccomandazione. Ma la cosa peggiore è il fingere che non ci sia stata. Create un personaggio falso, di plastica, che copia le frasi dei Baci Perugina, ma almeno siate sinceri! ".

Lo sfogo della giovane continua: "Non è invidia ma un discorso di meritocrazia. Il bello di YouTube è che ognuno ha il successo che ha perché lo merita, perché al pubblico piace, perché è lui che decide, siamo NOI che decidiamo. Per questo un prodotto raccomandato non è gradito su web più che da ogni altra parte. Questo sistema NON DEVE ESISTERE in nessun campo: nel lavoro, nello spettacolo, nella politica ecc.". La sua riflessione finale aprirà gli occhi a molti: "Forse a nessuno interessa, ma potrebbe capitare a chiunque (da più grandi) di non ottenere un lavoro che merita per tutte le proprie competenze, solo perché c’e’ un raccomandato ad occupare quel posto". L'articolo è stato ritenuto talmente valido da esser stato riportato sul portale nazionale AlboScuole - Associazione Nazionale Giornalismo Scolastico. Cosa ne pensate di queste riflessioni?

Crediti: facebook