Francesco Sole, the JackaL, Claudio Di Biagio: "Siamo tutti Charlie"

Francesco Sole omaggia le vittime dell'attentato a Charlie Hebdo su Facebook
Ecrit par

Francesco Sole, the JackaL e Claudio Di Biagio sono alcuni dei più famosi youtuber italiani ad aver reso omaggio alle vittime dell'attentato avvenuto ieri a Parigi nella sede di Charlie Hebdo. Scopri cosa hanno scritto su meltyBuzz.it.

Sono tutti Charlie. L'attentato di ieri mattina nella sede del settimanale satirico francese Charlie Hebdo non ha lasciato indifferente proprio nessuno. Non sono stati solo i politici e i colleghi giornalisti e vignettisti di tutto il mondo a rendere omaggio sui social network alle vittime della strage, ma è tutto il mondo dell'arte stringersi attorno alle mitiche firme di Charlie Hebdo: dai cantanti agli youtuber. Francesco Sole, ad esempio, ha dedicato una delle sue consuete foto all'avvenimento: "Anche io sono Charlie", recita la frase che lo youtuber si è scritto sulla mano (e non su uno dei suoi soliti post-it). Nonostante sia molto criticato sul web, Francesco Sole non ne sbaglia una: quasi 1 milione e 300mila fan su Facebook, rivelazione tv del 2014 secondo Panorama e un libro - seppur criticatissimo - appena pubblicato per Mondadori. Dopo questo post su Charlie Hebdo, provate a dire che è superficiale e che non segue l'attualità.

Avvenimenti eccezionali come quello di ieri a Charlie Hebdo, tra l'altro, hanno un'enorme capacità federativa, riescono ad appiattire le differenze e le divergenze. Chi l'avrebbe mai detto, ad esempio, che Francesco Sole si potesse ritrovare fianco a fianco nello stesso articolo con Claudio Di Biagio, lo youtuber che qualche settimana fa lo ha massacrato lanciando l'hashtag #SelvaggiaNonMentire e invitando tutti i colleghi ad ammettere che si tratta di un raccomandato. Eppure è così. Anche Claudio Di Biagio ha postato una bella foto sul suo profilo Facebook per ricordare la strage di Parigi. Si tratta di una delle tante vignette che i disegnatori di tutto il mondo hanno dedicato ai colleghi francesi. In questa c'è un terrorista incappucciato che ammazza un disegnatore dicendo "He drew first" (Ha disegnato per primo) come se si trattasse di un duello alla pari. Di Biagio accompagna il disegno scrivendo: "Leggo articoli / mi informo / penso / ho un mio parere / le cose comunque succedono. Quindi cosa sbagliamo? ". Questo è il suo interrogativo amletico.

Anche i the JackaL fanno parte del lotto: gli youtuber partenopei hanno condiviso, proprio come Claudio Di Biagio, una vignetta sul loro profilo Facebook. Si tratta di un disegno di Fran, illustratrice di Fanpage, che disegna due matite come se fossero le due torri del World Trade Center distrutto dagli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001. La didascalia recita: "Per la libertà di espressione, di stampa, di satira... continueremo a disegnare". I the JackaL, così come gli altri colleghi, hanno dimostrato di saper prendere parte alle questioni cruciali del nostro tempo - come nei video realizzati per AnnoUno - e non solo di essere estremamente talentuosi nel genere puramente comico.

Crediti: Archivio web