Francesca Pascale piange per Silvio: ecco la reazione di Feltri

Francesca Pascale, lacrima facile
Ecrit par

Mentre il suo Silvio era sotto i ferri, Francesca Pascale si mostrava commossa e in ansia dal balcone del San Raffaele. La foto ha scatenato il "fuoco amico" dei sodali di Berlusconi.

Sarà pur sempre il leader del centrodestra, ma la relazione con l'ex calippa di TeleCafone Francesca Pascale non è mai stata "digerita" dai sodali di Silvio Berlusconi. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è arrivata con l'operazione al cuore del presidente di Forza Italia, durante la quale una Pascale in lacrime si è esposta ai paparazzi dal balcone della stanza in cui era ricoverato il suo Silvio. Prima il fastidio della rampolla dell'Impero Fininvest Marina Berlusconi, poi il titolone "Lacrime da Coccodrilla" del quotidiano Libero del direttore Vittorio Feltri, che ha poi spiegato la scelta di prima pagina a "La Zanzara": "Beh, mi sembra evidente che fosse a favore di telecamere. Non posso entrare nell'animo delle persone (...) ma era un modo per farsi vedere e ritrarre. La Pascale non mi è antipatica, ma in campagna elettorale Silvio è stato sottoposto a uno sforzo a causa delle pressioni del suo cerchio magico".

Anche dalle parti della Lega Nord di Matteo Salvini non si è andati tanto per il sottile: il suo blog di riferimento "Il Populista" si è infatti occupato della vicenda titolando "La Pascale piange e il web la prende per il culo". "Sono passati pochi minuti dall'inizio dell'operazione a cuore fermo per la sostituzione della valvola aortica che ha visto coinvolto Silvio Berlusconi quando la sua compagna si è affacciata tesa e commossa al balconcino dell'umile stanza del "Presidente", si legge nel pezzo, in cui non si risparmiano etichette per la First Lady di Arcore ("La Francy" e "Pascalona"), la quale "Si sarebbe asciugata una lacrima - una, non erano di più - e la cosa avrebbe commosso il pubblico se non fosse che il gesto è stato fatto a favore di camera. Sotto di lei infatti c'erano flotte di paparazzi pronti a immortalare anche solo il minimo gesto".

Crediti: Getty Images