Festa del papà: Gli italiani rinunciano allo stadio e amano cambiare i pannolini

Festa del papà, la ricerca
Ecrit par

Un'indagine del sito BabySharing.com ha scoperto che i papà italiani sono molto più presenti in famiglia rispetto al passato: leggi di più su meltyBuzz!

Dimenticate il papà poco presente in casa più attento ai propri bisogni che a quelli dei propri figli: oggi la musica è cambiata e non è solo la mamma a gestire i bambini. Per celebrare la Festa del Papà, il sito Babysharing.com ha chiesto ai suoi circa 5 mila utenti, uomini e donne, di rispondere ad alcune domande su abitudini e comportamenti familiari dei padri, al fine di comporre un ritratto al passo con i tempi dei capofamiglia italiani di oggi. Ciò che è emerso è che i papà italiani sono più disponibili a far quadrare i conti familiari, anche rinunciando a piaceri extra come lo stadio, e amano cambiare pannolini. Alla domanda “quante ore al giorno trascorri mediamente con i tuoi figli?”, 1 intervistato su 3 (65%) ha risposto “più di tre ore”, seguito da un 26% che dedica loro “dalle 2 alle 3 ore”. Solo 1 su 10 (9%) non riesce a ritagliarsi più di “un’ora” delle 24 a disposizione. Alla domanda “quali attività svolgi solitamente con i tuoi figli?”, 1 su 2 (54%) ha risposto di essere un perfetto “compagno di giochi” per i propri bambini, mentre il 46% del campione ama “guardare insieme a loro i cartoni animati” e le “serie per i più piccoli”. Il 71% delle risposte indica la “favola prima di andare a dormire”.

Di solito le ore serali sono le più quotate per spendere tempo con i figli, liberi dal lavoro, ma Il 41% degli intervistati risponde, infatti, di “accompagnarli a scuola” e “seguirli nelle attività sportive” durante il pomeriggio. I papà di neonati – figli nella fascia di età da 0 a 1 anno – ammettono, invece, di divertirsi a “cambiare i pannolini” (83%) e ad “imboccare i propri pargoli” al momento della pappa (74%). I papà di oggi rinunciano anche ai propri piaceri per i figli: alla domanda “a cosa hai rinunciato con l’arrivo di un figlio?”, il 39% ha risposto di “aver fatto a meno di prodotti tecnologici”. 1 su 3 (31%), invece, ha preferito “risparmiare in vestiti e accessori”: via pantaloni e cinture griffate per far posto a passeggini e pappette. A sorpresa, 1 papà su 4 (25%) “rinuncia a seguire la propria squadra del cuore allo stadio”, troppo dispendioso in termini economici e di tempo e 1 su 5 ha rinunciato invece alle dannose sigarette.

Crediti: web