Festa della donna: Epic fail di Fiat e Algida

Una donna al volante
Ecrit par

Nel giorno della festa della donna Fiat e Algida compiono due errori di marketing su Facebook: la prima promette gratis al gentil sesso i sensori di parcheggio; l'azienda di gelati regala una rosa al cioccolato alquanto inquietante.

Una festa della donna all’insegna delle polemiche e di una bella dose di pubblicità per Fiat e Algida. L’iniziativa dell’azienda torinese di concedere a tutte le donne fino a domani un buono per avere gratis i sensori di parcheggio è rimbalzata su tutti i siti d’informazione ed è partita da Facebook. Così come l’epic fail dell'azienda produttrice di gelati. Nell'iniziativa di viral marketing entrambe le aziende sono coscienti delle potenzialità di diffusione che ha il social network di Zuckerberg. Nell’avviso promozionale del Lingotto c’è scritto: “Il parcheggio è un incubo? Ami guidare, ma non ti piace la retromarcia? Fiat festeggia l’otto marzo con una promozione dedicata alle donne per rendere più semplice e migliore la vita al volante di tutti i giorni: acquista entro il 31 marzo un modello della gamma Fiat e i sensori di parcheggio sono inclusi nel prezzo di acquisto! ”. Come fare? Lo spiega la Fiat all’interno della promozione: “Per averli basta cliccare sull'offerta, stampare il coupon e recarsi in concessionaria”.

A tutti, soprattutto agli uomini viene in automatico pensare all’equazione “donne al volante, pericolo costante”. Fatto sta che sono molte le donne, nel giorno di questa importante ricorrenza della loro emancipazione, non l’hanno presa bene guardando i commenti che hanno lasciato sulla pagina Facebook dell’azienda. Altre però ironizzano su se stesse e sul genere femminile al volante, senza prendere la campagna troppo sul serio. Ma come detto in precedenza non è l’ultimo epic fail della giornata. Algida infatti ha postato nella mattinata una foto che voleva essere un gelato a forma di rosa. Peccato che il gusto scelto fosse il cioccolato. Sembrava tutt’altro e non è necessaria una grande immaginazione per capire quale oggetto. La foto è stata successivamente rimossa ma in rete le tracce rimangono e noi di melty.it vi proponiamo lo scatto. Che sia voluto come nel caso Fiat? Che sia stato un semplice errore di gusto? Nella pubblicità l’obiettivo è uno solo: se ne parli male, purché se ne parli. Alla fine rimane il marchio sullo sfondo. Tutto il resto svanisce. O quasi.