Fedez: Polemica su Twitter con il critico de L'Espresso Riccardo Bocca

il rapper Fedez
Ecrit par

Fedez ha iniziato una polemica con il critico de L’Espresso Riccardo Bocca su Twitter ed i toni si sono alzati parecchio sul social network: scopri di più su meltyBuzz.

I vecchi detti popolari hanno il loro fondo di verità ed i in questo caso il caro vecchio “chi disprezza, compra” sembra proprio essere perfetto per descrivere la situazione. Ha inizio così la nuova polemica di Fedez che segue quella celebre conGasparri o con Salvini,Brunetta, Francesco Facchinetti ed una lunghissima serie di nomi con il quale il rapper si è confrontato. L'incipit proviene dal critico de L’Espresso Riccardo Bocca che non risparmiando appunto critiche per nessuno aveva dato contro a Fedez, ospite diDaria Bignardi alle Invasioni Barbariche e lo aveva definito come "cantante-manager che ha cantato strofe rivoluzionarie per finta", ossia "la colonna sonora esatta per le 'Invasioni barbituriche'". Ieri Fedez però fa emergere un fatto: a quanto pare il giornalista de L’Espresso avrebbe avuto il coraggio di richiedere biglietti gratuiti per il suo live. A questo punto Bocca controbatte: "@GliAntennati @Fedez Caro ragazzo ma acerbo. Saluti dai miei figli (12 e 16 anni), ben più maturi (foto ticket acquistati da tempo)”.

A maggior ragione Fedez incalza ironicamente la polemica, facendo notare che allora il biglietto era proprio per lui, e lo ringrazia con dei “baci acerbi”. A Riccardo Bocca pare essersi esaurita la vena ironica – semmai ne avesse posseduta una – ed infervorato risponde con un piccolo accenno di violenza aFedez e scrive: “@GliAntennati @Fedez Mi spiace, ma ho solo due biglietti (figlia e amica). Se mi inviti, vengo sul palco volentieri a darti un affettuoso calcio nel culo”. Il rapper non se lo fa ripetere due volte e praticamente dà dell’immaturo al critico de L’Espresso e poi una volta terminata la conversazione scrive un tweet con metafora che inneggia alla coerenza: “@Fedez Il "critico" che non accetta critiche ha la coerenza di un macellaio vegano....QUALUNQUISTA! ”.

Crediti: Twitter, Archivio web