Family Day: Per Kiko Arguello il femminicidio è colpa delle donne (VIDEO)

Kiko Arguello sul femminicidio
Ecrit par

Sconvolgente intervento nel corso del Family Day da parte di Kiko Arguello, fondatore del Cammino neocatecumenale. Di chi è la colpa del femminicidio? Delle donne e degli atei.

Se qualcuno avesse immaginato che la manifestazione più violenta verbalmente dell'anno sarebbe stata il Family Day, gli avremmo dato del pazzo. Ed invece a quanto pare la candidatura dell'incontro che inneggia alla famiglia tradizionale è assolutamente da prendere in considerazione per il poco edificante premio. Suonano assolutamente assurde, per una persona che abbia superato il Medioevo, le parole dette dal palco di Piazza San Giovanni da Kiko Arguello, il fondatore del Cammino neocatecumenale. Ovviamente in uno scenario che difende la famiglia tradizionale, è difficile da ammettere che la maggior parte delle violenze sulle donne accade proprio in famiglia. Ed ecco che l'esimio relatore si è avventurato in una spericolata riflessione. Come può avvenire il femminicidio nella famiglia tradizionale? La frase che vi virgolettiamo lo spiega “Se quest'uomo è un ateo che ha lasciato di praticare e non va a messa, il suo essere persona lo dà l'amore della moglie”. Sono due le condizioni: l'assassino deve essere ateo. Essendo ateo, soltanto l'amore della moglie gli dona umanità. Se la moglie lo abbandona, ovviamente, può succedere di tutto. Vi lasciamo il video integrale per farvi apprezzare pienamente le sconvolgenti parole di Arguello. Cosa ne pensate? Se vi va, diteci la vostra menzionando l'account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Benvenuti nel Medioevo
Crediti: newsgo, web