Expo: distributori automatici di cibo sano. La lotta al junkfood di "Eat. Alimentazione sostenibile"

Distributori bio?
Ecrit par

Distributori automatici dove prendere cose sane e sostenibili: questa è la sfida del progetto "Eat. Alimentazione sostenibile" del Gruppo San Donato. Scopri di più su meltyBuzz.

In occasione di Expo 2015, che di cibo e salute si (dovrebbe? ) occupare il Gruppo ospedaliero San Donato (che, ricordiamo, ha 18 ospedali e circa 4milioni di pazienti ogni anno) ha lanciato un progetto che mira alla salute, prima di tutto alimentare. Si tratta di "Eat. Alimentazione sostenibile", idea molto semplice: mettere cibo sano e di qualità nei distributori automatici che, per eccellenza, contengono pietanze a lunga conservazione e non proprio fresche e sane. L'idea di "Eat. Alimentazione sostenibile" è quella di distribuire in tutto il capoluogo lombardo questi distributori per offrire alla città un'alternativa alimentare e fare, in questo modo, prevenzione. Per ora le macchinette si trovano all'ospedale Niguarda, all'istituto auxologico italiano, al San Carlo e da Dolce e Gabbana. E cosa si trova? Cioccolato, yogurt con priobiotici, insalate fresche con olio di oliva, acqua e merendine bio. Una bella iniziativa, anche se non sono specificati i prezzi.

Crediti: web