Expo 2015: Lombardia sponsorizza McDonald's nelle scuole, il web s'indigna

Mc Donald's sponsor Expo2015
Ecrit par

L’Expo2015 di Milano è forse l’evento che, dopo la Tav, sta raccogliendo più critiche: ultimo, ma non in termini d’importanza, l’invito della regione Lombardia alle scuole per portare i bambini da Mc Donald's, noto sponsor di Expo2015. E la protesta viaggia su Twitter.

Twitter non ne sta facendo passare una liscia a Expo2015, il mega evento organizzato a Milano dal nome “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Già Fedez questa mattina non ne ha fatta passare una a Expo e ai suoi sostenitori, sostenendo apertamente la lotta dei Comitati No Expo (qui la pagina Facebook italiana) che, con il corteo di oggi, hanno dato il via alle "Cinque Giornate di Milano". Dall’ironia per la partecipazione alla “manifestazione del genuino” di sponsor come Coca Cola e Mc Donald's (ribattezzato ormai “Merdonalds”), alla rabbia per le infiltrazioni mafiose negli appalti, allo sdegno per il lavoro gratuito o – nel migliore dei casi – malpagato, cui sono stati chiamati migliaia di giovani, il web non perdona. E soprattutto oggi, con la prima manifestazione #NoExpo – che ha visto la partecipazione soprattutto degli studenti medi, mentre domani è la volta di cittadini, associazioni, reti territoriali, studenti e precari – dove Twitter ha ricordato a più riprese le gaffe fatte dall’Italia in occasione di Expo2015.

Ultima, ma non in termini d’importanza, la lettera inviata da Valentina Aprea – assessore al Lavoro e all’Istruzione per la Regione Lombardia – in cui invitava i dirigenti scolastici a portare i bambini a mangiare da Mc Donald's. Oltre a uno sconto del 50% (come riportato nell’articolo di Matteo Pucciarelli su La Repubblica), pure un gelato gratis. “Il Male” e “Tutto come previsto, anzi peggio”, sono solo due delle risposte che sono state immediatamente pubblicate sul web. E come risponde la regione Lombardia? “Beh, ma il gelato fa bene…”. Altri commenti?

Crediti: archivi web