Emmanuel, l'avvocato dell'ultrà: "Scimmia viene detto anche dai politici"

L'omicidio di Fermo
Ecrit par

L'avvocato dell'ultrà che ha ucciso Emmanuel a Fermo ha dichiarato che le persone con meno strumenti culturali per decodificare la realtà possono prendere cattivi esempi dai politici.

Di chi sono le responsabilità dei tragici fatti di Fermo? La responsabilità giuridica è ovviamente personale, ma esistono davvero dei cattivi maestri, come li ha chiamati Michela Murgia? Matteo Salvini, pesantemente criticato per il post su Facebook in cui ha detto la sua sulla morte di Emmanuel, in questo video ha declinato ogni responsabilità, minacciando di querelare tutti coloro che affermeranno il contrario (in special modo il giornalista de l'Espresso Mauro Munafò, criticato da Salvini per questo post e da quel momento sotto il fuoco degli insulti leghisti sulla sua pagina). Il segretario della Lega Nord ha detto chiaro e tondo che razzismo e violenza sono alimentati dall'immigrazione eccessiva e senza controllo, certamente non dalle sue parole.

L'avvocato De Minicis ai microfoni de La Zanzara

Parere lievemente diverso sembra essere quello di Francesco De Minicis, l'avvocato di Amedeo Mancini, l'ultrà della locale squadra di calcio (quello che secondo il fratello Simone è "uno che se vede un negro gli tira le noccioline, ma lo fa per scherzare") che ha ucciso il povero Emmanuel. Ai microfoni de La Zanzara, infatti, il legale ha esposto la sua idea (che potete ascoltare meglio nel video in alto) sulla questione dei cattivi maestri: non si può certo dire che l'omicida si sia ispirato a Calderoli nell'utilizzare la parola “scimmia” nei confronti di Chinyery, ma certamente le persone con un basso grado di cultura hanno meno strumenti per decodificare la realtà e possono pensare che se alcuni atteggiamenti siano tenuti dai politici siano leciti. Cosa ne pensate della posizione dell'avvocato? Diteci la vostra, se vi va, menzionando l'account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: Il resto del Carlino