Emma Stone come Mulan? Lo scherzo di "The Studio Exec" (FOTO)

Emma Stone "trasformata" in Mulan da "The Studio Exec"
Ecrit par

Dopo la polemica sulla sua presenza in “Sotto il cielo delle Hawaii”, il sito satirico “The Studio Exec” ha ipotizzato che Emma Stone potrebbe recitare anche nell'adattamento cinematografico di Mulan. Scopri di più su meltyBuzz!

Il regista di “Sotto il cielo delle Hawaii”, Cameron Crowe, negli ultimi giorni è stato bombardato da feroci polemiche per la sua scelta di scritturare l’attrice americana Emma Stone nel ruolo del capitano Allison Ng, una donna hawaiana per metà orientale. Successivamente Crowe si è scusato attraverso un post sul suo blog “The Uncool” nei confronti di coloro che potrebbero essersi sentiti offesi dalla sua scelta. Ma ora c’è anche chi, come il sito satirico “The Studio Exec”, ha voluto ironizzare sulla questione pubblicando la notizia-bufala di un futuro coinvolgimento della Stone nel live-action del classico Disney Mulan. Il sito riporta un’ ipotetica intervista in cui la stessa Stone rivela: “In “Sotto il cielo delle Hawaii”, Crowe mi ha dato l’interessante ruolo del Capitano Allison Ng (una donna per un quarto cinese, per un quarto hawaiana e per due quarti svedese). Dal momento che sono una ragazza che più bianca non potrebbe essere, è raro che abbia la possibilità di interpretare un personaggio che non fa parte della mia categoria etnica. È stata una grande sfida e penso di averla portata a termine. Questo mi ha reso desiderosa di mettermi in gioco e interpretare altre donne con origini completamente diverse dalle mie”.

Quando The Studio Exec nell'articolo ricalca la possibilità di una futura polemica sulla presenza di Emma Stone in Mulan, l’attrice “risponde”: “So che è controverso affrontare quello che è il concetto predefinito di “razza”. Molte persone non lo sanno, ma quando ho fatto il provino per “The Help” (film del 2011, vincitore di diversi premi tra cui un Oscar, n.d.r.) in realtà mi sono presentata per il ruolo di Aibeleen (una donna afroamericana, n.d.r.), il personaggio poi interpretato da Viola Davis. Tutti hanno pensato che volessi soltanto mettermi in luce, ma desideravo davvero quella parte. Tutte le attrici di colore ottengono i ruoli migliori, in questi giorni". L’articolo satirico di The Studio Exec dopotutto potrebbe non essere tanto lontano dalla realtà: il Guardian un mese fa ha pubblicato un articolo su una raccolta firme in corso con lo scopo di bloccare un eventuale “whitewashing” – letteralmente “sbiancamento” – del live-action di Mulan, la cui data di uscita è per il momento ancora sconosciuta: la petizione è già stata firmata da più di 70.000 persone.

Crediti: web , The Help, The Studio exec