Direzione PD: Lo scontro durissimo tra Renzi e minoranza finisce su Twitter

Il Premier Matteo Renzi
Ecrit par

Infuocata la direzione del Partito Democratico di questa sera. Renzi ed i suoi rivendicano il primato elettorale e la volontà di portare avanti il Jobs Act, mentre la minoranza PD è durissima sulle politiche intraprese.

La direzione del Partito Democratico è l'argomento principe di questa serata su Twitter. Il fatto che ben due hashtag relativi alla questione siano nei trend topic italiani sintetizza bene l'interesse degli utenti del social verso lo scontro in atto all'interno del Partito Democratico. Renzi, nella sua relazione introduttiva piuttosto conciliante nei confronti dei dissidenti, ha difeso la sua idea di lavoro esposta anche ieri sera nell'intervista rilasciata a Che Tempo Che Fa, ma la replica della cosiddetta minoranza PD non si è fatta attendere, sia sull'impianto complessivo della riforma che sul tema dell'Articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. Grandi anche le polemiche sul versante della democrazia interna, con Pierluigi Bersani che in un discorso molto duro nei confronti del Segretario ha evocato una dittatura della maggioranza PD sulla minoranza per mezzo del metodo Boffo che ha avuto un grosso successo in rete, considerando che #Boffo risulta essere il secondo hashtag in trend topic relativo alla Direzione PD, subito dopo il più ovvio #DirezionePD. Durissimi nei confronti del Segretario Renzi anche gli interventi di Pippo Civati, che ha lanciato l'accusa di aver fatto da Fazio un "discorso di destra", e di Stefano Fassina, che ha criticato punto per punto tutto l'impianto complessivo del Jobs Act. Da osservatori esterni sembrano provenire da partiti diversi, durerà la loro unione all'interno del PD?

Altri articoli su Matteo RenziPippo Civati re del web, perché su Twitter vince CivatiPierluigi Bersani: Malore, polemiche dopo insulti FacebookMatteo Renzi - 5 Stelle in streaming: Il video dell'incontroMatteo Renzi: Il video a 'Che tempo che fa' sulla riforma del lavoro

Alcuni commenti degli utenti su Twitter
Crediti: Uppa / Visual Press Agency