D'Alema ha la soluzione finale anti Renzi

Massimo D'Alema sorpreso dal capitalismo
Ecrit par

Notizia bomba nella notte: Massimo D'Alema ha trovato il candidato ideale da spendere in funzione anti Renzi, per riportare nel partito maggiore democrazia interna: si tratta di Silvio Berlusconi.

Terremoto nel PD in seguito alla Direzione infuocata di ieri. I giovani della Sinistra PD, schiacciati dalla dittatura della maggioranza portata avanti da Renzi, si sono riuniti nella notte in una nota basilica della capitale per cercare di porre un freno allo strapotere dell'ex Sindaco di Firenze. "Se non lo fermiamo immediatamente dovremo cambiare il nome in Partito Antidemocratico" ha dichiarato il responsabile economico della corrente Stefano Fassina "immaginate i costi per ristampare le bandiere, sarebbe una tragedia! ". Di fronte a queste drammatiche conseguenze per il Paese, gli ex comunisti del PD hanno dimostrato un grande senso di responsabilità, scindendosi soltanto 7 volte nei 35 minuti di riunione. Al termine dell'incontro è stato approvato un documento condiviso da quasi tutte le 25 correnti presenti (su 24 membri della Direzione rimasti fino alla fine, ricordiamo lo sdoppiamento di personalità di Corradino Mineo). Voto favorevole anche da Civati, con dei distinguo. Il contenuto del documento programmatico è stato molto chiaro: l'unico stratega in grado di salvarci è Massimo D'Alema.

Altri articoli su Il Corriere della ResaPresidente della Repubblica: Beppe Grillo boccia Amato e D'AlemaPippo Civati a "Che tempo che fa", il video dell'intervista virtualeMatteo Renzi: Il video a 'Che tempo che fa' sulla riforma del lavoroSilvio Berlusconi: Twitter si scatena con l'hashtag #augurisilvio

Il problema del leader della sinistra è sempre stato di attualità
Walter Veltroni e le elezioni by Corrado Guzzanti di pikkia

Il lider maximo, contattato nel cuore della notte nel bel mezzo di una seduta spiritica, ha salutato i suoi amici e si è precipitato al capezzale dei giovani PD, ansioso di tornare in gioco. Una volta capita la problematica, Massimo D'Alema, da grande statista qual è, ha subito individuato la persona giusta per sconfiggere Matteo Renzi: Silvio Berlusconi. Berlusconi, un giovane socialista conosciuto da D'Alema negli anni '80 perchè acquistò la TV del Partito Comunista gestita da Walter Veltroni, dovrebbe essere la persona adatta per questo compito. "Ha avuto un passato nel mondo dello spettacolo, potremmo sfruttare questa sua qualità per una propaganda martellante in radio, il medium del futuro", ha aggiunto il lungimirante Massimo. Inoltre sembra abbia la necessaria stima di Luciano Violante. "Dopo gli anni '80" ha concluso D'Alema "non so che fine abbia fatto, ma credo si sia mantenuto in forma. Sulla barca a vela non porto la tv di solito, leggo soltanto la Pravda." Entusiasti i giovani PD, favorevole anche Civati, con dei distinguo. Non sembra però certo che la strategia Berlusconi vada a buon fine, visto che secondo voci di corridoio Silvio, appresa la notizia, sarebbe intenzionato a declinare l'offerta perchè per lui contano molto i rapporti interpersonali, da buon socialista. "Ok sopportare Bondi, ma Fassina è davvero troppo", avrebbe confidato all'amico Don Mazzi.

Il comunismo non se la passa benissimo
Crediti: web , Archivi web