Massimo D'Alema anticipa ad un cronista che sarà denunciato: Il video è virale

massimo d'alema
Ecrit par

Il nome di Massimo D'Alema è venuto fuori, non in veste di imputato, dalle carte dell'inchiesta che ha portato all'arresto del Sindaco di Ischia. Incalzato da una domanda di un cronista, D'Alema ha minacciato una denuncia. Guarda il video su meltyBuzz.

Se il nome di un politico emerge nelle carte di un'inchiesta, anche se non in veste di imputato, si alza immediatamente un polverone mediatico, dovuto sia alla non brillante reputazione dei politici italiani, che al sensazionalismo che un nome di spicco aggiunge all'articolo giornalistico. Dopo il caso Lupi, in questi giorni è Massimo D'Alema ad essere finito nell'occhio del ciclone perché dalle indagini si è scoperto che la cooperativa CPL Concordia, al centro dell'inchiesta che ha portato all'arresto del Sindaco di Ischia Giosi Ferrandino (PD), ha acquistato dei vini prodotti dal baffo più celebre della politica nazionale. Evidentemente infastidito da queste voci che lo mettono al centro di un'inchiesta in cui non è indagato, Massimo D'Alema, ospite dell'Università di Bari, ha risposto in maniera dura alla domanda di un cronista di VIRUS, la trasmissione di Raidue. Il giornalista aveva domandato a D'Alema se fosse appropriato "vendere i propri vini nel corso di una convention del PD", ma l'ex Presidente del Consiglio ha smentito seccamente la veridicità di questa voce. Pochi secondi dopo, D'Alema ha chiesto il nome del giornalista per denunciarlo, avvolto dal gelo che si era creato tra gli altri giornalisti presenti. Guarda il video, che sta diventando virale, e se ti va commenta su Twitter l'argomento menzionando l'account @meltybuzz_it.

Crediti: web