Alfonso Signorini: Claudia Galanti, "Parlo di mia figlia ma voglio la copertina"

Claudia Galanti ha rilasciato un'intervista su Chi 3 mesi dopo la morte della figlia di 9 mesi
Ecrit par

Alfonso Signorini, intervistato da Selvaggia Lucarelli per Libero, rivela che Claudia Galanti accettò di parlare della figlia a soli tre mesi dalla sua morte solo se avesse avuto la prima pagina. Scopri di più su meltyBuzz.

In certi casi bisogna contare come minimo fino a tre, altrimenti ti unisci al coro di chi diceva a Claudia Galanti di non essere una buona madre e passi dalla parte del torto. Quel che è certo è che l'intervista di Selvaggia Lucarelli al direttore di Chi Alfonso Signorini, pubblicata su Libero, ci ha rivelato alcuni dettagli che forse era meglio non conoscere. La Lucarelli, ad esempio, gli chiede: "Perché anche la copertina su di lei che racconta la morte di sua figlia a soli tre mesi dal fatto? " e Signorini risponde: "Faccio il mio lavoro, io propongo le interviste, poi se uno le vuole fare le fa. Certo, se mi chiedi il mio punto di vista io non l’avrei fatta, per me il dolore ha a che fare col pudore, non si racconta a un giornale". Ma non è tutto. Stando a ciò che rivela il direttore di Chi, non solo Claudia Galanti l'intervista l'ha fatta, ma l'ha pure contrattata: "Quando mi sono sentito dire “Parlo, ma voglio la copertina” - racconta Alfonso Signorini -, ho pensato “che cinismo”, ma non giudico". Neanche noi giudicihiamo, ma a tre mesi dalla perdita della propria bimba di nove mesi, stroncata da una morte improvvisa e imprevedibile nel sonno è davvero difficile rimanere indifferenti di fronte ad un cinismo tale. Voi che ne pensate? Scrivete i vostri commenti al nostro account ufficiale Twitter @meltybuzz_it.

Crediti: gossip.it, Archivio web