Chiara Biasi vs Chiara Ferragni: qual è la più social?

Chiara Biasi vs Chiara Ferragni sui social
Ecrit par

Qual è la più social su Twitter fra Chiara Biasi e Chiara Ferragni, le fashion blogger di tendenza tra le giovani e le giovanissime? Scoprilo su meltybuzz.it.

Chiara Biasi e Chiara Ferragni: 49 anni in due, un presente da blogger e opinion maker nel campo della moda, e un futuro sicuramente di successo. Ma quale delle due fashion blogger è davvero la più "social"? Ci spieghiamo meglio, partendo dal social più utilizzato per comunicare con i propri fan: Twitter, il social di tendenza, dove a predominare, rispetto a Instagram, è la conversazione - pur se ridotta a 140 caratteri - e dove i commenti negativi non possono essere rimossi con facilità, come succede per Facebook. Le due fashion blogger hanno accumulato, ciascuna, una quantità di follower davvero impressionante, senza mai aver partecipato a un programma televisivo di rilievo (come successo ad esempio ad Alessia Marcuzzi, altra fashion blogger di successo ma un po' in avanti con l'età). Eppure, per chi le segue ogni giorno come noi di meltybuzz.it, il loro comportamento e la loro strategia è completamente diverso.

Chiara Ferragni, la biondissima di The Blonde Salad, è la più "potente" su Twitter: 176 mila follower per lei, compensati da un miserrimo 795 following. Vale a dire, Chiara Ferragni "segue" solo una persona ogni 221 dei suoi seguaci. Meglio, comunque, di Chiara Biasi (47 mila follower e solo 84 following, uno ogni 559) e in assoluto più di altre fashion blogger di tendenza, come Chiara Nasti (8.000 follower a zero, nemmeno il Papa fa peggio). Ma la percentuale follower/following può essere ingannevole. Le blogger, coordinate da agenzie diverse (Kiver per Chiara Ferragni, la Newco Management di Francesco Facchinetti per Chiara Biasi), possono scegliere volontariamente di privilegiare un social (Facebook, Twitter, Instagram) rispetto all'altro, o di seguire pochi contatti ma "buoni". Il che valorizza chi viene seguito.

Una cartina di tornasole, a nostro giudizio, necessaria per valutare il grado di "socialità" di una fashion blogger con il suo pubblico, è il numero di "retweet" che vengono concessi effettivamente. Osservando il comportamento delle due fashion blogger su Twitter nell'arco di una settimana, emerge chiaramente come Chiara Biasi - non l'ultima arrivata, ma sicuramente una delle fashion blogger più agguerrite, al nono posto dell'ultima classifica di Les Cahiers de La Mode - sia la più attenta a condividere ogni giorno articoli, commenti e osservazioni dei suoi follower che la riguardano. Merito - forse - del suo mentore e manager Francesco Facchinetti, grande "affabulatore" dei 140 caratteri. Una strategia spregiudicata, che ha portato la giovanissima Chiara Biasi alle spalle di dee sacre dell'Olimpo delle fashion blogger, e a diventare la preferita di blog e magazine online, che le dedicano ogni giorno tempo, attenzione e articoli in quantità.

Chiara Biasi, tuttavia, rispetto alla più "raffinata" Chiara Ferragni - è anche portatrice di un modello diverso di fashion blogger in Italia. Più empatica, più libera nel mettere sotto gli occhi di tutti la sua vita privata, dal rapporto con il fidanzato Oscar Branzani alla realizzazione della sua casa a Milano - tanto che, alla notizia di una possibile rottura con Oscar, i suoi fan sono entrati subito in subbuglio - Chiara Biasi unisce nella sua figura il personaggio da fashion/lifestyle blogger che si è costruita con pazienza, a quello - della ragazza della porta accanto - che aiuta - e non poco - stabilire un contatto e un'identificazione più immediata con i suoi fan. Un rapporto di interazione costante, che tuttavia ha il rovescio della medaglia: il rischio, per chi lo pratica, di diventare un "altro" personaggio dello spettacolo, perdendo la sua identità originaria di blogger - un'identita che si costruisce col tempo e facendo attenzione a mantenere un rapporto trasparente con il proprio pubblico e le case di moda - a profitto di una personalità ibrida, dove il modello televisivo si sostituisce inesorabilmente a quello - più originale e meno scontato - di Internet. (Jacopo Franchi)

Crediti: chiarabiasi.it, Archivio web, Radio Kiss Kis Napoli, Chiara Ferragni, Chiara Nasti, Nima Benati