Bonucci: Tweet al veleno e smentita

Leonardo Bonucci
Ecrit par

Leonardo Bonucci, difensore della Juventus, si è reso protagonista su Twitter con un messaggio piuttosto forte, negando in seguito che la frase fosse riferita ai tifosi della Roma.

Leonardo Bonucci fa parlare di sé dentro e fuori dal rettangolo di gioco. Meglio che parlino gli altri di lui, però, e non che sia lui in prima persona a parlare, da quanto emerge dagli errori grammaticali presenti nei suoi tweet. Ad ogni modo grande scalpore è nato dalla foto postata su Instagram e poi rilanciata su Twitter e Facebook in cui l'atleta mostrava tutta la sua esultanza dopo il gol che ha regalato la vittoria alla sua Juventus a pochi minuti dalla fine della sfida scudetto contro la Roma. Scalpore determinato non tanto dalla foto, quanto dal messaggio allegato, che recitava così: Sciacquatevi la bocca! #finoallafineforzajuventus #vincereèlunicacosacheconta #3punti #godoancora. L'opinione pubblica su Twitter si è spaccata tra i sostenitori di Bonucci e i detrattori, che fanno notare come non sia corretto, per un personaggio pubblico, scrivere messaggi di questo genere. Qualche ora dopo è arrivata la precisazione da parte di Bonucci, che in un italiano stentato ha precisato che il messaggio precedente non fosse rivolto ai tifosi della Roma. Ed ancora critiche su Twitter, stavolta da parte di chi lo accusa di aver dimostrato, con la ritrattazione, di non avere “attributi” tali da accettare le conseguenze di ciò che aveva scritto. Non sappiamo se Bonucci abbia o meno gli attributi e non ci interessa. Ci basterebbe qualche accento in più dove serve!

Altri articoli su TwitterAlessia Tedeschi elogiata a Domenica Live, massacrata su TwitterOmofobia: #sentinelleinpiedi in trend topic su TwitterTwik Peaks: David Lynch annuncia su Twitter il ritorno nel 2016Juventus-Roma: Nedved contro Totti, le reazioni di Twitter

Il Tweet della discordia
La ritrattazione con problemi di accento
Il gol di Bonucci visto dalla curva
Bonucci: Tweet al veleno e smentita
Alcuni messaggi degli utenti su Twitter
Crediti: web , lapresse