Bodrum: La foto shock del bambino siriano sulla prima pagina del Manifesto

Il Manifesto apre con la foto shock del bambino siriano
Ecrit par

La foto del bambino siriano trovato senza vita sulla spiaggia di Bodrum, in Turchia, è sulla prima pagina del Manifesto di oggi, giovedì 3 settembre. Una scelta che fa discutere. Scopri di più su meltyBuzz.

La tragedia dei migranti ha un volto. O meglio, ha un corpo. Quello del bambino trovato senza vita sulla spiaggia di Bodrum, in Turchia. Un'immagine allucinante che è diventata il simbolo della disperazione di coloro che sono pronti a morire pur di fuggire dal loro Paese. Se ne è discusso molto nelle ultime ore, sull'eventualità di pubblicare o meno queste immagini. E l'opinione pubblica, come accade spesso in questi casi, è divisa: da un lato quel voyerismo che viene tipicamente rimproverato alla stampa, dall'altro la necessità di lanciare un messaggio forte perché chi di dovere faccia qualcosa. Perché l'Europa esca da questo silenzio assordante e prenda provvedimenti. La redazione del Manifesto ha fatto come sempre una scelta di campo e ha deciso di utilizzare quella foto shock per la prima pagina del giornale di oggi, giovedì 3 settembre. Il titolo, come sempre geniale e quanto mai appropriato - nonostante il contesto doloroso - parla da sé: "Niente asilo".

Bodrum: La foto shock del bambino siriano sulla prima pagina del Manifesto

"Ne abbiamo discusso molto a lungo ma alla fine ‪#‎laprima‬ è questa - si legge nel post pubblicato sulla pagina Facebook del quotidiano di sinistra -. Non ha nome, non avrà terra: è l’immagine choc del piccolo profugo siriano trovato cadavere sulla spiaggia di Bodrum in Turchia, dopo l’ennesimo naufragio nel Mediterraneo. E mentre l’Unione europea si dissolve sulla chiusura delle frontiere, il governo della Repubblica Ceca identifica i migranti «marchiandoli» con dei numeri". Bodrum è il tema caldo di queste ore, il simbolo della goccia che ha fatto traboccare il vaso. Sui social se ne parla, e tanto, nonostante il senso di impotenza di chi si ritrova ogni giorno davanti ad immagini come queste. La località turca è in cima alla Trending Topics su Twitter. C'è chi non è d'accordo con la scelta del Manifesto: "Gli stessi che si indignavano per lo sciacallaggio salviniamo, sbattono in prima pagina il bimbo morto. #Bodrum", ha scritto @ddt_tweets; c'è chi si interroga sul cinismo della stampa: "Spero solo che mostrare la foto del bimbo morto sui giornali o ai TG non sia uno modo per alzare lo share o il numero di lettori. #Bodrum", ha commentato @____martine___; e c'è chi pensa che quella foto, per quanto forte, non sia sufficiente a cambiare le cose: "Ho il dubbio ma forse no che non sarà la foto del bimbo ha intenerire gli istinti animaleschi di chi urla 'aiutiamoli a casa loro' #Bodrum", ha scritto @vincenzodragone. Voi che ne pensate? Venite a dire la vostra twittando al nostro account ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: web , Il Manifesto