Beppe Grillo vs Matteo Salvini: L'ascesa della Lega fa il gioco del PD

Beppe Grillo vs Matteo Salvini
Ecrit par

Beppe Grillo rilancia su Facebook un post del suo blog in cui riflette sull'ascesa di Matteo Salvini. La chiave di lettura che ne dà risulta essere piuttosto complottista.

Secondo voi quali sono le motivazioni che stanno dietro all'ascesa di Matteo Salvini? Il saper sfruttare la paura della “pancia” dell'elettorato? Il cavalcare temi in maniera populistica? La bravura mediatica del leader? Il vuoto che si è creato a destra dopo la decadenza di Berlusconi? Le quattro opzioni appena esposte sono tra quelle più utilizzate dai commentatori politici per spiegare il fenomeno Salvini, ma c'è qualcuno che non è affatto d'accordo. Questo qualcuno si chiama Beppe Grillo ed in un post sul blog ha dato il suo punto di vista sulla vicenda. Secondo Beppe Grillo il successo di Matteo Salvini deriva da una pura strategia di marketing gestita dal “sistema”. Dopo la caduta di Silvio Berlusconi ci si sarebbe trovati di fronte al rischio di un M5S seconda forza del Paese e quindi per scongiurare questa possibilità il sistema avrebbe generato da solo gli anticorpi: una finta forza di protesta, la Lega, per contendere al M5S i voti di coloro che si ritengono contrari al sistema. Tutto ciò, secondo Grillo, sarebbe evidente perché tutti i media sono filogovernativi e se permettono un tale accesso agli schermi televisivi ad un personaggio che teoricamente è contrario a Renzi e mostra le magagne del Governo deve essere necessariamente perché è lo stesso sistema (e lo stesso governo) a trarne dei vantaggi. Cosa ne pensate? Tesi eccessivamente complottiste? Se vi va, commentate l'argomento menzionando l'account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: huffington post