Beppe Grillo: Le mammografie servono a finanziare Veronesi? Su Twitter è #tettesugrillo

Beppe Grillo Mammografia
Ecrit par

Beppe Grillo attacca il Professor Veronesi accusandolo di guadagnare sulle mammografie e minimizza l'impatto diagnostico di queste ultime. Twitter è una polveriera, leggete i migliori commenti su meltybuzz.

Beppe Grillo, avvicinato da alcuni giornalisti nel corso della marcia per il reddito di cittadinanza Perugia-Assisi, ha deciso di parlare non soltanto della causa della manifestazione in corso, ma di spaziare anche su altri argomenti. Parlando del problema del caro-farmaci, ha rilasciato una dichiarazione controversa diventata immediatamente virale su internet: "Veronesi va sempre in tv a pubblicizzare la necessità per le donne di fare le mammografie. E dice di farle ogni due anni ma la differenza percentuale di malattia fra chi le fa ogni due anni e chi le fa meno spesso è solo del due per mille. Ma lui magari prende le sovvenzioni per il suo istituto da chi vende le macchine per le mammografie". Dichiarazioni pericolosissime, soprattuto da un leader politico che ha il sostegno di circa un quinto dell'elettorato, in un periodo in cui la fiducia per la scienza è minata da tante campagne, spesso portate avanti anche del Movimento 5 Stelle, come il recente scambio di opinioni tra Paola Taverna ed Elena Cattaneo sulla sperimentazione animale.

Spoiler: La risposta alla domanda è "l'estate". Sta per abbattersi l'estate.

Non sappiamo la fonte dei dati citati da Beppe Grillo, ma se anche fossero veri vorremmo far notare che il due per mille di casi in meno sono diecimila casi in meno su 5 milioni di donne prese in considerazione, ad esempio. E sessantamila casi in meno sui 30 milioni di donne residenti in italia. La deriva antiscientifica della politica rischia davvero di far più danni degli altri aspetti in cui la politica ha già dato cattiva prova di sé. Si moltiplicano, infatti, gli appelli a curare il cancro con il succo di limone, senza scordarci che il parlamento nel 2013 diede il via libera alla sperimentazione del Metodo Stamina. Lo stesso Movimento 5 Stelle, con tutte le pagine Facebook collegate che sparano notizie in stile "Condividi e fai girare", come la notizia di TzeTze posizionata poco qui sopra, non offre un grande servizio alla credibilità della scienza.

#tettesugrillo

Su Twitter, nonostante Grillo abbia tentato parzialmente di ridimensionare le sue affermazioni con la seguente dichiarazione: "Non penso che la mammografia non sia utile o necessaria. Anzi penso che sia utilissima. Ce l'avevo con la cattiva informazione che fa credere che facendo questo esame non venga il tumore. Credo che le donne si debbano informare perchè a volte ci sono dei falsi negativi o dei falsi positivi che possono allarmare inutilmente", ci sono tantissimi commenti molto critici sulla pericolosa uscita di Beppe Grillo. Subito sopra questo paragrafo avete già potuto notare una delle donne che ha deciso di rispondere facendo una campagna di prevenzione sul tumore al seno, al grido di #tettesugrillo. Nelle reazioni testuali, invece, prevalgono le critiche, come quella di @Pennarell0 "Vergognati #Grillo! : «#Veronesi pubblicizza in tv le #mammografie così, probabilmente, ha le sovvenzioni per il suo istituto». Poi corregge.". E voi cosa ne pensate? Dite la vostra menzionando l'account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: web