Beppe Grillo: Le 3 prove che le sua linea politica è dettata da un fake

Beppe Grillo foto
Ecrit par

IL CORRIERE DELLA RESA – Molti si sono indignati per il trattamento ricevuto nel fine settimana da Nonleggerlo senza sapere che in realtà la prima vittima degli account fake sia proprio Beppe Grillo.

Nel fine settimana appena trascorso è accaduta una cosa davvero molto spiacevole. Se state pensando al "metodo Boffo" utilizzato nei confronti di Nonleggerlo vi sbagliate di grosso, perché Nonleggerlo è stato senza dubbio una vittima della vicenda ma non la principale. Sì, perché mentre buona parte dei cittadini italiani non funzionalmente analfabeti e con un account Twitter si stringeva attorno al blogger per l'odioso attacco subito, c'era una persona che vedeva ancora più acuito il suo senso di emarginazione. Stiamo parlando di Beppe Grillo. Se Nonleggerlo, infatti, è stato colpito dall'esecrabile pratica della creazione di fake per lo screditamento personale, sappiate che Beppe Grillo è continuamente in lotta contro questa piaga, senza riuscire a risolverla e senza che nessuno muova un dito in sua difesa. Ciò che Il Corriere della Resa è riuscito a scoprire, infatti, ha dello straordinario: quando Grillo dice qualcosa di poco credibile è sempre perché c'è un fake che parla per lui, il famigerato GriIIo (con due "i" maiuscole al posto delle elle). Ecco a voi le tre prove di questi spiacevoli rituali, che oltre a segnare personalmente il povero Beppe (pensate soltanto all'ultimo caso, tutti a difendere Nonleggerlo e nuovamente nessuna parola per lui: la stessa sensazione che prova un bambino povero nel vedere un bambino più fortunato che viene consolato per la caduta dell'iPhone, oppure che prova Berlusconi nel vedere Renzi incensato per provvedimenti che se avesse preso lui avrebbero portato ad una guerra civile) lasciano anche strascichi notevoli nella società italiana, visto che queste frasi fuori controllo emergono da profili che sembrano (ma non sono, sia chiaro) quelli del leader del secondo partito italiano.

Guardate quanto è triste e cosa deve fare per risollevarsi un po'

Per tirarsi su ha dovuto affittare il Circo Massimo per mezz'ora. Vi rendete conto di quanto gli è costato? Circa 10 minuti di incassi del blog. (fonte mio cugino)

Le 3 prove dell'ingerenza di griiio nella vita del Movimento

VACCINI - Non penserete davvero che Grillo sia contro i vaccini o contro le case farmaceutiche. Quello che sostiene queste cose è GriIIo. Il vero guru non ha mai detto niente del genere, ovviamente, nè il Movimento 5 Stelle ha mai preso posizione ufficiale sulla vicenda. Eppure, guardate un po': in Italia scende il numero dei vaccinati, ma ci sembra assolutamente evidente che tra il vero Grillo e questi dati non ci sia alcuna correlazione.

SESSISMO – Ciò che ha fatto Lucio Barani è indifendibile ed ha messo Beppe Grillo in una situazione davvero poco invidiabile. "Come faccio a stigmatizzare questi comportamenti se soltanto l'anno scorso il mio parlamentare Massimo Felice De Rosa diceva Voi donne del Pd siete qui perché siete brave solo a fare i pompini", ripeteva incessantemente Beppe preoccupandosi della coerenza tra le parole del Movimento ed i fatti. Ed anche in questo caso ci ha pensato GriIIo a fomentare gli animi dei pentastellati.

INFORMAZIONE – L'informazione, ad esclusione del Fatto Quotidiano, è smaccatamente filogovernativa e rende la vita impossibile al M5S. Beppe Grillo è contrariato dalla situazione ma non può farci molto, visto che è conscio di come sia difficile criticare gli altri canali di informazione quando le tue idee sono veicolate da TzeTze e La Cosa. Proprio oggi Beppe aveva preparato un post molto interessante per criticare quanto i media, in spregio alla democrazia, abbiano creato un clima ostile attorno al Movimento. Per dare maggiore forza al messaggio, aveva chiamato persino Casaleggio per chiedergli una settimana senza clic baiting, in modo tale da aumentare la credibilità del post. E proprio mentre stava per diffondere la sua pacata opinione, ecco che GriIIo ha rovinato tutto, ancora una volta.

Immaginiamo che tutti riuscirete a capire di cosa parla l'articolo così lanciato su Facebook. Esatto, è il resoconto di un intervento del parlamentare Sorial.
Crediti: Facebook, vvox.it, Archivio web