Beppe Grillo: LaFucina ed il (falso) allarmismo sul pane

Il post de LaFucina
Ecrit par

Nuovo caso di click baiting per LaFucina: nel titolo si genera allarmismo sul pane, l'articolo è dedicato ad un altro argomento.

Uno dei segreti di un buon click baiting è la scelta di argomenti in grado di solleticare la voglia del lettore di saperne immediatamente di più. Si può fare sul sesso, come abbiamo appreso da Libero, oppure su altri argomenti sensibili, come abbiamo appreso dai siti appartenenti al network informativo composto da TzeTze, LaFucina e La Cosa. Stragi, alimenti, carte di credito e lutti sono temi facilmente sfruttabili da questa particolare modalità di diffusione dei contenuti, ed il post di cui stiamo per parlarvi non fa certo eccezione. LaFucina ha pubblicato la notizia che potete vedere qui in basso, caratterizzata da una combinazione titolo – fotografia che non lascia dubbi. Una ragazza sta mangiando un pezzetto di pane ed è accompagnata dalla seguente didascalia: “Attenzione, gli esperti lanciano l'allarme: Non dovete assolutamente mangiare il...”. I lettori che si sono affrettati a cliccare sull'articolo per sapere di più su questo incredibile divieto legato al pane saranno rimasti delusi (o forse avranno tirato un sospiro di sollievo) una volta venuti a conoscenza del vero contenuto del pezzo. La pagina internet a cui si arriva dopo il clic, infatti, parla dell'insussistenza scientifica della “regola dei 3 secondi”, in base alla quale se un alimento cade a terra è ancora buono se viene raccolto entro pochi istanti. Articolo rivoluzionario, non c'è che dire. E voi cosa ne pensate? Diteci la vostra, se vi va, menzionando il nostro account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Il post de La Fucina
Crediti: web