Beppe Grillo: "La cosa" cavalca la bufala della tassa sui condizionatori

Tassa sui condizionatori
Ecrit par

La Tassa sui condizionatori è una palese bufala, ma è stata cavalcata da vari politici italiani. Dopo il caso di Salvini, ecco come si è mossa la macchina informativa di Beppe Grillo.

La Tassa sui condizionatori è il nuovo incubo dell'estate italiana. Parliamo di incubo perché non c'è alcuna tassa del genere, quindi appena ci si sveglia dalla bufala non restano che il brutto ricordo e lo spavento preso. Nelle ultime ore è tornata alla ribalta una legge del 2013 approvata all'unanimità dal Parlamento che impone ai possessori di impianti di condizionamento da più di 12 kW un libretto di manutenzione per incentivare il risparmio energetico. Alcune forze politiche, però, hanno utilizzato questa legge sui social network per dare l'allarme alla popolazione sul fatto che vogliono tassarci anche l'aria fresca. Dopo il cattivo esempio di Matteo Salvini (anzi cattivissimo diremmo, visto che la Lega Nord quella legge l'ha votata), ecco che anche la propaganda a 5 stelle si è impadronita dell'argomento. Fortunatamente, come dicevamo, non c'è alcuna tassa da pagare ma soltanto la necessità di fare delle manutenzioni agli impianti che assorbono più di 12 kW. Considerando che molto difficilmente un'abitazione può sostenere anche soltanto la metà dei 12 kW, è chiaro che la legge si riferisce esclusivamente ai grandi impianti di condizionamento di locali commerciali o industriali. Nel link all'articolo de “La Cosa” (qui il donotlink), almeno, dopo l'allarmismo delle prime righe, possiamo leggere alla fine che “Come potete verificare dalla seguente tabella, nella maggior parte dei casi i condizionatori per uso casalingo sono di potenza inferiore ai 12kw”. Cosa ne pensate di questa strategia di comunicazione, soprattutto in riferimento al fatto che il M5S la legge in questione l'ha votata all'unanimità? Se vi va, diteci la vostra menzionando l'account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Beppe Grillo: "La cosa" cavalca la bufala della tassa sui condizionatori
Crediti: Beppe Grillo condizionatori, huffington post