Beppe Grillo: Finalmente TzeTze inaugura il click baiting sui terremoti

Attenzione! Un terremoto a...
Ecrit par

Finalmente, era ora! Anche i terremoti entrano nella grande famiglia del click baiting di TzeTze.

Cosa mancava nella grande famiglia del click baiting di TzeTze? Dopo aver utilizzato la pregiata strategia di comunicazione per instillare il dubbio sulla morte di Luca Barbareschi, per parlare della dipartita (vera, in questo caso) di Gianmaria Testa, per evocare inesistenti carneficine in spiaggia dovute agli squali, per fare notizia sulla Strage di Capaci e per propagandare miracolosi rimedi naturali, quale altro argomento si sarebbe potuto utilizzare per acchiappare qualche clic? Se state pensando all'ansia da terremoto, probabilmente lavorate nella redazione del noto aggregatore di notizie, visto che l'attenzione del sito è stata catturata proprio dal terremoto avvenuto in mattinata in provincia di Parma.

Paura tra la popolazio...

Il titolo, come potete vedere, è estremamente allarmante, ma vorremmo parlare per un attimo non soltanto della orrenda pratica del click baiting, quanto del contenuto dell'articolo. Il terremoto diffuso con tale criticabile enfasi, infatti, è una scossa assolutamente di bassa entità (magnitudo 3.1) che, fortunatamente, non ha causato danni né a cose né a persone. Per sottolineare l'assoluta normalità dell'avvenimento in un territorio come quello italiano, segnaliamo soltanto che, come si può ben vedere sul sito dell'INGV, soltanto nel mese di giugno (ed oggi è il 12) ci sono già state 5 scosse di magnitudo superiore a quella propagandata in questo modo da TzeTze.

La carta dell'INGV sui terremoti negli ultimi 30 anni

La carta in alto, con un intervallo temporale di 30 anni, mostra con i puntini arancioni i terremoti di intensità paragonabile a quella del sisma di cui stiamo parlando. Saranno migliaia, più o meno. Quindi anche questo episodio di click baiting, come nella migliore delle tradizioni, caratterizza con un titolo assolutamente inappropriato un fenomeno di medio livello.

Crediti: INGV, web