Barbara D'Urso esclude l'agnello dal menu di Pasqua

Barbara D'Urso difende gli agnelli
Ecrit par

Barbara D'Urso si unisce alla campagna per la salvaguardia degli agnellini nei giorni di Pasqua. Nel menu della sua famiglia, al pranzo pasquale, l'agnello non ci sarà.

Barbara D'Urso preparerà un menu alternativo al tradizionale agnello, in vista di un pranzo di Pasqua 2015 che andrà probabilente di traverso ai conservatori carnivori. Non poche in effetti le polemiche che – quest'anno più dei precedenti – accompagnano i festeggiamenti per la resurrezione di Gesù. L'agnello è un animale innocuo, ed è troppo crudele – per molti vegetariani ma anche per parte dei carnivori più sensibili alle ingiustizie contro gli animali – trucidarlo in virtù di una tradizione gastronomica. Gli uomini mangino un'altra cosa e rinuncino – da bravi cristiani – alla barbara (sia perdonato il bisticcio di parole) uccisione di un animale appena nato per soddisfare la propria gola. È tempo di evolversi e lasciare in pace i cuccioli di pochi mesi: le ricette alternative esistono.

Barbara D'Urso sta già studiando il menù innovativo, dopo che la polemica sull'agnello a Pasqua è circolata per tutto il web e ha attraversato il mondo dello spettacolo – Antonella Clerici è stata oggetto di innumerevoli critiche per aver proposto la ricetta dell'agnello, sempre in vista di Pasqua. Si tratterà di un menù vegano?

Crediti: archivio web