Aylan: Charlie Hebdo e la vignetta shock con McDonald's

La vignetta shock di Charlie Hebdo su Aylan
Ecrit par

Charlie Hebdo, il settimanale satirico francese, ha pubblicato una vignetta shock che ritrae Aylan, il bimbo siriano trovato morto a Bodrum, con un cartellone pubblicitario di McDonald's che promuove menù per bambini.

Vignetta shock di Charlie Hebdo che, dopo i terribili fatti di Gennaio 2015, torna a scandalizzare il pubblico utilizzando la foto di Aylan, il bambino siriano trovato morto sulla spiaggia di Bodrum. L'immagine, pubblicata nei giorni scorsi in prima pagina da parte di alcuni giornali tra cui il Manifesto, aveva diviso l'opinione pubblica sull'opportunità o meno di utilizzarla come strumento di sensibilizzazione. Dopo questo dibattito iniziale, la foto tremenda che racconta in maniera chiara il dramma dei rifugiati politici che cercano asilo in Europa ha fatto il giro del mondo, raggiungendo un vastissimo pubblico. Il settimanale satirico francese ha quindi deciso di intervenire in maniera forte sull'argomento, con una vignetta satirica, forse al limite del lecito. Infatti compare il disegno di un bambino morto, nella stessa posa di Aylan, mentre sullo sfondo è possibile vedere un cartello pubblicitario di McDonald's che promuove "Due menù per bambini al prezzo di uno". L'interpretazione che si può dare di questa caricatura è una denuncia dell'appropriazione di alcune catene multinazionali a scopo di marketing per promuovere la propria immagine, tra cui ad esempio Uber. Certamente questo tipo di comunicazione scandalizzerà molti e aumenterà la controversia su cosa sia veramente la satira. Un tipo di disputa che, se affrontata in maniera civile e pacifica, non mette in discussione la libertà di stampa e la democrazia, ma al contrario la rafforza.

Aylan: Charlie Hebdo e la vignetta shock con McDonald's
Crediti: web