Attentato a Dacca: Una vittima criticò "Bastardi islamici", i giornali lo fanno notare

Il titolo di Libero
Ecrit par

La tragedia di Dacca è stata utilizzata, come spesso accade, in una delle più indifendibili campagne giornalistiche della storia.

I morti della tragedia di Dacca sono tutti uguali? Non tutti tutti a quanto pare, visto che testate come Libero o Il Giornale, oppure come il blog vicino a Matteo Salvini ilpopulista.it, stanno facendo notare che una delle vittime italiane, Adele Puglisi, in seguito all'attentato parigino del Bataclan si permise di firmare una petizione su Change.org per la radiazione dall'albo dei giornalisti di Maurizio Belpietro in seguito al tristemente famoso titolo “Bastardi Islamici”. Tutte e tre le testate che abbiamo nominato hanno voluto precisare questa particolarità di Adele Puglisi, descritta come una buonista che per mantenere una sciocca apertura mentale non apprezzò le iniziative di chi, secondo le firme in calce agli articoli, evidentemente aveva capito tutto già da allora. Un monito per tutti i cosiddetti buonisti che fa venire il voltastomaco.

Il post di Adele Puglisi Il populista Il Giornale Il titolo di Libero L'articolo di Libero
Crediti: next Quotidiano, web