Arfio Marchini: Le 3 profezie per il dopo Marino

Le previsioni di Arfio Marchini
Ecrit par

Ignazio Marino potrebbe dimettersi da Sindaco di Roma: vi proponiamo l'intervista ad Arfio Marchini che in 3 profezie svela il futuro della città sotto la "dittatura dell'eleganza".

Sembrano ormai prossime le dimissioni di Ignazio Marino dalla carica di Sindaco di Roma. Il primo cittadino, dopo lo scandalo di Mafia Capitale e le polemiche per il suo viaggio negli Stati Uniti della scorsa estate, alla fine ha lasciato il Campidoglio a causa di alcune spese dal valore di 20 mila euro che, secondo alcuni, non sarebbero state usate per la così detta “rappresentanza”, ma solo per coprire consumi privati. Sono molti a tirare un sospiro di sollievo per un sindaco che non è mai riuscito a entrare nei cuori dei suoi concittadini e che è stato attaccato in più riprese dalla maggior parte dei media italiani. Sicuramente tra i più sollevati c’è Arfio Marchini, pronto a scendere di nuovo in campo (o meglio, sui social) e fare il suo ingresso trionfale al palazzo senatoriale. L’abbiamo incontrato in questa speciale intervista e gli abbiamo chiesto di predire il suo futuro, e anche quello di Roma, dopo che le dimissioni di Marino saranno ufficiali. Il nostro Arfio non si è sottratto ed ha risposto a modo suo alle nostre domande.

Quale sarà il futuro di Ignazio Marino dopo le dimissioni? Mi dispiace per Ignazio, spero che sarà invitato veramente a cene, aperitivi e eventi mondani. Altrimenti lo vedrei bene in televisione. Ho pronto un format: l'imbucato.

Quali saranno le prime mosse di Arfio una volta conquistato il Campidoglio? Per prima cosa cambierò la tappezzeria e successivamente offriremo 20 mila euro di aperitivi alla cittadinanza per risarcirla degli scontrini fatti da Marino. Dopo farò in modo che gli autobus passino ogni tre minuti e la gente si docci la mattina.

Come cambierà il volto di Roma una volta instaurata la “dittatura dell’eleganza”? Innanzitutto diremo basta alla "scrocco" e torneremo alla partizione dei conti alla romana sei in compagnia di amici e colleghi e gli uomini pagheranno il conto alle donne sempre. Una città elegante e cordiale sarà obbligatoria. Non possiamo permetterci atti di "poraccismo" e di mafia istituzionale. Farò il sindaco gratis, anzi pagherò io perché è la cosa più bella del mondo.

Crediti: web