Andrea Diprè su Sanremo: "Solo cantanti nude al prossimo festival"

Andrea Diprè e gli Stadio
Ecrit par

Torna come ogni giovedì la rubrica dedicata ad Andrea Diprè e alle sue sibaritiche opinioni: nel clima post-festival-di-Sanremo, l'avvocato ci ha svelato cosa succederebbe se fosse lui a condurlo.

Mentre il Festival di Sanremo ha sbancato negli share televisivi, superando il 50%, e la canzone dei vincitori, gli Stadio, è la più trasmessa in radio (tanto da aver meritato i complimenti di Gianni Morandi), c'è chi avrebbe voluto vedere un altro tipo di programma. Stiamo parlando ovviamente di Andrea Diprè, il trashissimo critico d'arte e novella pornostar che ogni giovedì intervistiamo per la rubrica "Diprè per meltyBuzz". "Solo cantanti femmine", ci ha detto durante la chiacchierata, e "ben venga se sono nude". Per partecipare al festival della Riviera, bisognerà non solo avere una bella voce, ma anche essere sexy. Gli Stadio? Nemmeno a parlarne, "sono uomini e non mi interessano", ha confermato Diprè, cui non interessano gli eventi mondani a meno che non comprendano sexy star o video porno. L'avvocato ci ha detto infatti di essere a Praga, dove sta girando alcuni porno per il canale xtime.tv insieme a diverse attrici hard.

"Sono sempre disponibile ad essere coinvolto nel Festival di Sanremo, ne sarei felice - ha esordito Andrea Diprè - lo condurrei volentieri". Però solo ad una condizione: "Inviterei solo cantanti femmine e farei esibire solo le donne. Permetterei loro di cantare nude, anzi meglio se fossero senza vestiti. Anche per quanto riguarda i testi delle canzoni, sarei molto più permissivo: qualunque tipo di canzone sarebbe accettata. Insomma, farei un festival molto più hot". Ma in realtà Andrea Diprè non ha seguito Sanremo 2016: "Non l'ho guardato perché non mi interessa nessun evento nel quale io non sia coinvolto, non me ne importa nulla".

"Mi congratulo con i vincitori, ma non seguendo la musica al maschile, non posso esprimermi a riguardo. Comunque se hanno vinto, meglio per loro", ha detto ancora Andrea Diprè, riferendosi agli Stadio, i vincitori di Sanremo 2016 che hanno sbaragliato la concorrenza con la loro "Un giorno mi dirai". Andrea Diprè conclude: "Mi piacerebbe vedere un festival internazionale, con le popstar femminili più famose al mondo. Ma devono essere anche sexy: non basta la voce. Io non valuterei la voce, ma l'aspetto sessuale e fisico. Ovviamente devono anche cantare, ma ormai con gli effetti elettronici è possibile modificare la voce, cambiarla... Il festival di Sanremo dovrebbe essere dipreista, e non rispettare le condizioni del Festival tradizionale".

Crediti: archivio, facebook