Andrea Diprè e Sara Tommasi: I 5 momenti cult di "Nel mio privé"

Andrea Diprè e Sara Tommasi nel videoclip "Nel mio privé"
Ecrit par

Andrea Diprè e Sara Tommasi stanno facendo per l'ennesima volta il giro del web con il loro assurdo videoclip "Nel mio Privé". meltyBuzz vi propone un'autopsia in 5 atti.

Altro che finita. Andrea Diprè e Sara Tommasi stanno ancora monopolizzando il web in questi primi giorni d'estate grazie al nuovissimo videoclip "Nel mio privé", che su YouTube viaggia già verso le 700mila visualizzazioni nel giro di più o meno 48 ore. E' vero, la storia d'amore improbabile che ha coinvolto lo youtuber e l'ex soubrette si è conclusa, con la Tommasi che dice al Corriere della Sera di aver sbagliato e Diprè che - come meltyBuzz ha rivelato in esclusiva - accusa i genitori di lei di tarparle le ali. Ma grazie a questa ennesima trovata di marketing i due sono destinati ancora a far discutere. Tant'è che ci verrebbe voglia di chiedere ai detrattori di Diprè se è davvero il caso di parlare di "circonvenzione di incapace", visto che la Tommasi sembra piuttosto consapevole di ciò che fa, nonostante il suo solito stato catatonico. Tra chi lo definisce il video più trash della storia (in senso negativo) e chi invece già parla di hit dell'estate non c'è poi tutta questa distanza ideologica. In entrambi i casi, infatti, non si può non convenire sul fatto che questo videoclip è lo specchio perfetto del web, cioè un enorme collage trash home made che pesca nel torbido e nel proibito per emergere dalla massa. Ma non è questo il punto. Al di là dei messaggi e delle finalità, noi vogliamo davvero rimanere nell'ambito puramente estetico e vi proponiamo i 5 fotogrammi più assurdi del videoclip. Quanto sarebbe divertente poterli commentare insieme a voi! Pronti? Via!

1) Lo zoom sulla lingua di Andrea Diprè che cerca di intercettare quella della Tommasi a ralenti con tanto di cornice rosa bonbon è un elemento rivelatore. Ora sappiamo ciò che ci aspetta. Puro trash!

2) Sara Tommasi alle prese con una mitosi cellulare. Eccola moltiplicarsi durante una danza non troppo convinta (né convincente) mentre sullo sfondo le foglie di marijuana ballano il valzer in un caleidoscopio di colori.

3) Ma Diprè fa di meglio. L'avvocato, nella sua classica posa "catafratta", si moltiplica al ritmo di "vengo vengo vengo" quasi come si trattasse di una fontana di sperma. L'espressione della Tommasi potrebbe confermare l'ipotetica metafora.

4) An error has occured. Il computer va in tilt esattamente come il cervello di Diprè, bombardato dalla droga e dalle notti brave. Fotogramma epico e associazione di idee molto efficace per descrivere una fase di down.

5) Sara Tommasi agita il suo lato b. E su questo nessuna novità. Ma la domanda è: perché sullo sfondo c'è una specie di stegosauro? La presenza di rettili più o meno preistorici, tra l'altro, è una costante durante tutto il videoclip. Come mai? Ma forse non è il caso di farsi troppe domande. "Tutto ciò può sembrare molto strano, ma quando si viaggia non bisogna maravigliarsi di nulla", scriveva Massimo Bontempelli. La controcultura lisergica ha il suo nuovo guru.

Crediti: Youtube