Andrea Diprè: Nuovo rap con "COCA FIGA MONEY" (VIDEO)

La locandina della nuova hit
Ecrit par

Online la nuova fatica musicale di Andrea Diprè: il manifesto musicale del dipreismo fra droga, soldi e opere d'arte mobili. E nel mezzo c'è anche spazio per Berlusconi.

Sembra che Andrea Diprè abbia ormai imboccato la strada della musica. Perché dopo "Figa di Legno" e "Il Bomber", sbarca online anche "COCA FIGA E MONEY". Versione in chiave rap del decalogo dipreista che l'ex avvocato e critico d'arte (e, ormai, anche ex giornalista) aveva affidato alle colonne di meltyBuzz.it. Voci distorte, toni più cupi rispetto alle atmosfere scanzonate a cui ci aveva abituato Andrea Diprè con "Nel mio privè" e "White Christmas (I DON'T CARE)". Nel mezzo c'è tutto il repertorio del catalogo dipreista: barre su droga, soldi e sesso, con il re del trash sul web che si muove sul video fra banconote di grosso taglio e opere d'arte mobili. "Money, money, money, voglio solo money! Datemi soltanto coca, figa e money", ripete Diprè nel ritornello che dà anche il titolo all'opera. Ma tanti sono i versi degni di nota all'interno del pezzo: da "Ho visto la coca, frate, per davvero: vedo il dipreismo al posto di 'sto clero!" a "La pula bussa a casa alle quattro di notte, sono quattro agenti: prego, vi offro da bere dello sciroppo per tosse". Ma la barra davvero indimenticabile è un'altra. E tira in ballo niente poco di meno che Silvio Berlusconi. Perché Diprè canta: "Ho cento cellulari che mi squillano in continuazione, parlo con Berlusconi ché 'sto mese ho battezzato il terzo milione". E qui la fantasia vola a quello che potrebbe accadere in un bunga bunga organizzato dall'ex Presidente del Consiglio e Andrea Diprè.

Crediti: Web