Diprè vs Le Iene: "L'HIV non esiste, Nadia Toffa dice solo str..."

Andrea Diprè contro Nadia Toffa
Ecrit par

Torna come ogni giovedì la rubrica di Andrea Diprè per meltyBuzz. La 'trollstar' ha risposto al servizio de Le Iene sull'esistenza dell'HIV, lanciando una sfida a Nadia Toffa.

Ci siamo. Come ogni giovedì a parlare attraverso meltyBuzz è Andrea Diprè, e stavolta di arrosto sul fuoco ce n'è tanto. Diprè è stato citato in un servizio sull'esistenza dell'HIV, andato in onda durante la trasmissione di Italia1 Le Iene. Ma cosa c'entra Diprè con la terribile malattia a trasmissione sessuale? La "trollstar" aveva comunicato i risultati dei suoi esami del sangue in un video, affermando di aver sempre fatto sesso senza preservativo e di "essere sano come un pesce". Con questo, invitava tutti i suoi fan a non usare protezioni durante i rapporti sessuali, che secondo Diprè diminuirebbero il piacere, negando l'esistenza delle malattie sessualmente trasmissibili. Il servizio de Le Iene mirava a smentire la teoria di Diprè, e non solo. Alcuni studiosi sostengono infatti che l'HIV è un'invenzione delle case farmaceutiche, e nel servizio Nadia Toffa li ha intervistati per poi smentire le loro dichiarazioni, stranamente senza portare testimonianze contrarie ad esempio. Diprè ha risposto attraverso questa interviste alle critiche di chi pensa che sia molto pericoloso diffondere queste idee.

"Nadia Toffa ha detto solo puttanate su di me - afferma Andrea Diprè - Io rispondo con i fatti: ho fatto due volte le analisi del sangue, dopo aver fatto sesso non protetto in tantissimi paesi e città del mondo (Messico, Thailandia, Praga, Budapest, Usa ecc) e non ho contratto nessuna malattia, nemmeno la candida. Quindi sostengo la mia teoria: Nadia Toffa è solo un'ignorante, dice cose false". Poi continua, rilanciando la sua teoria dipreista: "Io predico di fare sesso senza preservativo, perché non serve a niente e toglie solo godimento. E' una superfetazione". Quindi, secondo l'avvocato "l'HIV è un'invenzione delle case farmaceutiche". Ovviamente Diprè gioca molto sul comparire come un "outsider", un ribelle contrario ad ogni buon senso, soprattutto su argomenti riguardanti il sesso. Ma bisogna stare attenti, perché qualcuno potrebbe prendere per vere le sue affermazioni.

Andrea Diprè ha poi lanciato una sfida alla giornalista de Le Iene: "Sono disposto a dare 10 euro a Nadia Toffa perché lei si faccia eiaculare da me dentro la vagina: così avrà la prova che l'AIDS non esiste". Poi risponde a quanti lo accusano di traviare i giovani: "Le mie dichiarazioni sono un'ancora di salvezza per le nuove generazioni, destinate altrimenti a vivere come vegetali. Il dipreismo è l'unica religione in grado di dare degli strumenti per fare una rivoluzione sociale. E sarebbe ora che il dipreismo venisse imposto con la forza: tolleranza zero per gente come Nadia Toffa".

Crediti: facebook, archivio