Andrea Diprè, Mattia Briga, Harry Styles: I Virus della Settimana

Andrea Diprè, Mattia Briga e Harry Styles sono i virus di questa settimana
Ecrit par

Andrea Diprè e la sua guerra per restare su Facebook nonostante tutto, il secondo posto di Mattia Briga ad Amici e Harry Styles genio di Twitter sono i Virus di questa settimana. Come sempre, solo su meltyBuzz.

Andrea Diprè oramai è in guerra. E non stiamo parlando degli scontri - a tratti surreali - con lo Zoo di 105. Quelle erano bazzeccole in confronto a ciò che sta succedendo in questi giorni. Oggi il celebre re del trash sul web è impegnato in una guerra totale contro la legge, che Diprè sta riuscendo abilmente a camuffare come una battaglia rivoluzionaria e anticonformista contro i moralisti. Secondo la gran parte degli utenti, infatti, i video pubblicati da Diprè sulla sua pagina Facebook stanno degenrando da un pezzo. L'opinione pubblica sembra non riuscire più a sopportarlo, in particolare a causa delle drammatiche condizioni in cui versa Sara Tommasi - futura sposa dello youtuber - che nei suddetti video appare sempre meno presente a se stessa. Per non parlare dei continui inviti all'uso delle droghe leggere, sempre un po' al limite nonostante il personaggio. Grazie alle segnalazioni di Selvaggia Lucarelli in un primo tempo e poi all'intervento di Andrea Mazzoli, uno dei conduttori dello Zoo di 105, appunto, e di molti altri, tra cui Mario Ferri, meglio conosciuto come il Falco invasore, la pagina Facebook dell'avvocato è stata oscurata. Salvo poi riapparire nel giro di non più di 48 ore esattamente com'era prima. Andrea Diprè, insomma, ha potuto brindare alla vittoria del dipreismo sempre in compagnia di una rediviva Sara Tommasi. C'è da dire che se Diprè si sta spingendo oltre i limiti del lecito è anche perché sono sempre di più i media che si stanno interessando alla faccenda. C'è poco da fare, i lettori si interessano a lui e questo lo sa anche Il Fatto Quotidiano. La popolarità dello youtuber lo spinge dunque a fare di più, a testare i limiti di sopportazione del pubblico. Ecco perché risulta anche un po' patetico chi fa a gara nel vantarsi di aver denunciato Diprè per cercare un po' di popolarità. Il classico buonismo scontato. Vedremo cosa succederà nei prossimi giorni.

Altro giro altro premio. Ma non per Mattia Briga, che si è dovuto accontentare del secondo posto alla finale di Amici di Maria De Filippi andata in onda lo scorso venerdì sera. Il rapper più controverso del talent show di Canale 5, infatti, è riuscito a catalizzare le attenzioni del pubblico fin dall'inizio della trasmissione a causa del suo carattere deciso e irriverente, ma soprattutto per via della sua presunta (ma mai ammessa fino in fondo) storia d'amore (e odio) con Emma Marrone. Dopo essere stato sconfitto dai veri eroi di Amici, i The Kolors, il web si è accanito contro di lui definendolo "arrogante e omofobo"; pare che gli utenti non aspettassero altro che vederlo rosicare, insomma, e quindi non ci hanno pensato due volte a scatenarsi su di lui senza alcuna pietà - come accade spesso con i personaggi dotati di una forte personalità - e di infierire sullo sconfitto con una valanga di memes e parodie esilaranti. In modo particolare, Briga ha dovuto pagare lo scotto di un vecchio tweet passato agli annali di questa edizione di Amici: "Piuttosto che Amici vado a fare il fioraio", aveva scritto. Ovvio che dopo la sconfitta gli utenti lo abbiano inchiodato invitandolo per l'appunto a svolgere la suddetta attività professionale. Molto più onorevole, tra l'altro, rispetto a una carriera musicale scritta a tavolino e confezionata per un esercito di bimbiminkia. In bocca al lupo a lui, ovviamente, certi che se ne parlerà ancora molto.

Se Mattia Briga si è dimostrato un po' imbranato con Twitter in passato, c'è chi questo social media lo usa in maniera impeccabile, facendone un catalizzatore di consensi e un moltiplicatore di popolarità. Mi riferisco a Harry Styles, il leader dei One Direction, che sui social fa il bello e il cattivo tempo. Su Twitter commenta puntualmente l'attualità - viralissimo il suo sostegno a Bruce/Catylin Jenner, ad esempio, - intriga i suoi followers con degli indovinelli misteriosi, risponde addirittura di persona alle directioners - cosa più unica che rara per una star internazionale del suo calibro, - cura il suo profilo Instagram in maniera maniacale rendendolo un piccolo "oggetto d'arte" amatissimo dai fan e il suo profilo pubblico - la quantità di foto disponibili sono un'infinità - si presta facilmente alla creatività degli internauti, come nel caso del bellissimo account Twitter che paragona le sue foto alle copertine dei libri famosi. Che dire, una popstar che sa vendersi come nessun altra. Non c'è da sorprendersi - data la prossimità della star nei confronti del proprio pubblico - che tutto ciò che fa diventi sempre e comunque virale e che il suo nome sia in trend topic su Twitter un giorno sì e l'altro pure. Chapeau.

Federico Iarlori - @fredjarl

Crediti: YouTube, Andrea Diprè, facebook