Andrea Dipré e Sara Tommasi: La verità non è su Facebook

Andrea Dipré e Sara Tommasi
Ecrit par

Con i nuovi video di Andrea Dipré e Sara Tommasi a Terni, tra insulti e disprezzo, i “promessi sposi porno” continuano a recitare una commedia che non piace a nessuno ma cliccano tutti.

“Verranno a chiederci del nostro amore” scriveva De André, ma non avrebbe mai immaginato che il suo verso poetico potesse essere ribaltato con un voyeurismo tanto estremo e social. Finalmente gli amanti spezzati si sono ricongiunti, Andrea Dipré ha postato nuovi video, uno dei quali a Terni in cui Sara Tommasi canta “La Isla Bonita”, parla "dell'isola Las Vegas" e discorre di cateti e ipotenuse mentre “l’Avvocato” mette i sottotitoli nel mood alla Dipré-mania. Tutto questo arriva poco dopo la bufera Christian Di Maggio. Con un tweet Sara Tommasi aveva annunciato di amarlo (e che con Dipré fosse tutta una farsa per movimentare le acque), salvo poi smentire tutto incolpando i giornalsti: “Smettetela di scrivere scemate, tra me e Christian Di Maggio c’è solo un rapporto professionale".

Andrea Dipré e Sara Tommasi: La verità non è su Facebook

"Io sono innamorata dell'avvocato Andrea Diprè. Quella con Di Maggio è solo un'intesa intellettuale. E' il mio agente, con lui siamo innamorati in senso artistico", aveva proseguito Sara nei suoi video in cui appariva nuda dalla vita in giù, paragonando lei e Di Maggio a Emilio Fede e Francesca Senette (!). Sara Tommasi, Andrea Dipré, Christian Di Maggio, YouTube, YouPorn. Dov’è la verità? Certamente non su Facebook. Andrea Dipré sta trattando sé stesso e Sara Tommasi come “prodotti” della cultura di massa, come puri oggetti di marketing che battono cassa con milioni e milioni di visualizzazioni. Qualunque sia la realtà delle cose, non ha nessuna importanza. Su Facebook conta solo ciò che appare, e ciò che viene cliccato. Andrea Dipré e Sara Tommasi continueranno a oscillare tra social e porno e fare tutto quello che vogliono finché avranno follower e masse di persone pronte a cliccarli. È la legge della struttura economica, è la (non) legge dei rapporti umani.

Crediti: Facebook, web