Andrea Alongi: Quando Un Giorno in Pretura diventa virale (VIDEO)

Andrea Alongi a Un giorno in pretura
Ecrit par

Andrea Alongi è il nuovo eroe di internet, degno erede di “sono Giapponese” o, ancora meglio, di Mario Vanni in pigiama nel corso del processo Pacciani.

Un giorno in Pretura è certamente uno dei programmi più interessanti del servizio pubblico per chi segue la cronaca nera, ma anche tra i più crudi nei dettagli dei processi che vengono svelati. A volte, però, accade che a testimoniare si presenti qualche personaggio che riesce a catturare l'attenzione di tutti ed a diventare virale. Dopo l'ormai celeberrimo Mario Vanni, il compagno di merende di Pietro Pacciani che inneggiò al Duce in pigiama, ecco che un nuovo mito ha iniziato a giganteggiare su YouTube e su Facebook (sono già numerose le pagine dedicate ed impazzano gli eventi a tema): Andrea Alongi. Il ragazzo è un testimone di una triste storia, il processo per il pestaggio dello studente Emmanuel Bonsu, accaduto nel comando dei vigili di Parma il 29 settembre 2008.

Andrea Alongi: un uomo, un mito

Il video che vedete qui in alto è esilarante ed Andrea Alongi è incredibilmente perfetto nella sua inadeguatezza ad un ruolo tanto delicato com'è senza dubbio quello di un testimone in un processo così difficile. Invece Alongi è talmente leggiadro nell'inanellare una gaffe dopo l'altra, nell'utilizzare un linguaggio non consentito in un tribunale e nel dire così tante frasi epiche nel giro di pochi minuti, che lascia senza parole. Ultimo appunto: la puntata di Un Giorno in Pretura è andata in onda il 21 maggio e soltanto ora Alongi è divenuto virale: come nel caso di “sono Giapponese”, i meccanismi del web sono spesso insondabili.

Crediti: web