"Amici 15" pilotato? Il web si rivolta alla vittoria di Gabriele Esposito

Amici, Gabriele Esposito
Ecrit par

Gabriele Esposito vince "Amici" nella categoria ballo, ma il web non è d'accordo.

Ieri sera, in via del tutto eccezionale di mercoledì, si è tenuta la semifinale della quindicesima edizione di "Amici" che ha visto Gabriele Esposito vincere la categoria Ballo a discapito di Alessio Gaudino, medaglia d'argento ed ultimo eliminato. Una vittoria - quella di Gabriele - che ha lasciato molte persone con l'amaro in bocca: basta aprire la pagina Facebook del programma per leggere commenti come "Maria è troppo impegnata a far entrare la Ferilli nella cabina e a scegliere i pigiami da indossare in puntata per rendersi conto della bufala che sta venendo fuori dal programma televisivo con piú potenziale in assoluto. Ale è il miglior ballerino ed è fuori. Lele il peggior cantante ed è dentro. Wake up uagliú, fate votare il pubblico" e ancora: "C'era una volta Alessandra Celentano, che ci faceva due palle cubiche sul collo del piede. Poi, nel 2016, fece vincere il premio di ballo a Magic Mike. #WLeRaccomandazioni Quando Un Programma Potenzialmente Meraviglioso Diventa Una Vergogna Nazionale". Gabriele Esposito è raccomandato?

Secondo il popolo del web sì: Gabriele Esposito sarebbe infatti un amico di Stefano De Martino (i due sono nati nella stessa città). "La corruzione ha preso il sopravvento" - si continua a leggere su Facebook - "Una volta Amici premiava i talenti.. In quanto talent show. Ad oggi mi è scaduto come programma... Perché butta fuori i talenti e fa vincere i raccomandati. Per capire che è raccomandato Gabriele, basta vedere le espressioni che Emma ha fatto durante tutta la sfida finale.. E poi è lei la prima a dire "A noi non piace vincere facile".. Eddai ma a chi la racconti?". Avrebbe dovuto vincere Alessio Gaudino? O anche in quel caso sarebbero nate contestazioni social? Gabriele sabato sera si scontrerà per la vittoria finale contro Sergio Sylvestre (che divide Twitter), Lele Esposito ed Elodie Di Patrizi.

Crediti: WittyTV, Facebook