3 domande a: "Lo Stroncatore"

Header del sito di recensioni letterarie "lo Stroncatore"
Ecrit par

Questa settimana abbiamo fatto tre domande ai fondatori del Tumblr di recensioni letterarie “Lo Stroncatore”. Ecco cosa ha risposto alla redazione di meltyBuzz.it.

Lo Stroncatore è il nuovo temibile critico letterario che è apparso sul web e sta terrorizzando i grandi classici della letteratura mondiale. Da Tolstoj a Kafka, da Orwell a Shakespeare, nessuno si salva dalle terribili stroncature rigorosamente riportate su questo sito Internet. Ma chi si cela dietro la maschera dello Stroncatore? La risposta è tutti e nessuno. Infatti, la pagina Tumblr che vi raccontiamo raccoglie tutte i commenti più feroci - postati nei siti delle case editrici - che se la prendono con i capisaldi della cultura letteraria. Riguardo all’autore di questo originale blog non possiamo darvi alcuna informazione personale, se non che si tratta di “uno scrittore. Non posso dire ora il mio nome perché fa parte del finale de Lo stroncatore. Posso dire però che mia moglie mi aiuta a cercare e a selezionare le stroncature. Lei è musicista.” Allora? Siete in grado di risolvere l'enigma? Magari le risposte alle nostre 3 domande potranno aiutarvi a scoprire il misterioso autore che si cela dietro la maschera di una scimmia intellettuale.

Altri articoli su 3 domande aRwanda: 3 risposte sul genocidioGaza: 3 risposte sul conflitto tra Israele e Palestina3 domande a: "Delinquenti prestati al mondo del pallone"3 domande a: "La stessa foto di Toto Cutugno ogni giorno"

Uno scimpanzé con occhiali a lunetta che legge il libro Human Behavior: molto originale come foto di profilo, no? Cosa rappresenta? L’immagine rappresenta tante cose, ma non è mio compito dire quali. Alcuni ritengono che rappresenti la curiosità e la sete di conoscenza, e a me questa interpretazione piace.La critica su Amleto: Non mi era mai capitato che mi venisse mal di testa leggendo un libro

Non mi era mai capitato che mi venisse mal di testa leggendo un libro ‘’

Quali sono i tre classici peggiori in assoluto in base alle recensioni che ha raccolto e, se ce ne sono, i tre migliori? Non credo sia possibile dirlo. Ogni libro incontra persone che lo amano e, di tanto in tanto, persone che non lo amano. Questo per quanto riguarda gli autori di recensioni. Dal mio punto di vista sono tutti libri magnifici, naturalmente.

Morale = I libri non si bruciano... ma per Farenheit 451 io farei un'eccezione! ‘’

Come si spiegano, secondo lei, le stroncature eccessive di libri che molti altri hanno giudicato in maniera positiva? Forse è solo voglia di mostrarsi controcorrente? Ci sono tante possibili spiegazioni. Qualcuno forse vuole distinguersi, in effetti, ma tanti sono sinceri e provano del sincero rancore o una sincera delusione. Sono incuriosito dalla rabbia e dalla repulsione che certi stroncatori riescono a provare nei confronti dei libri che hanno letto. Mi dico che quasi sempre deve esserci una connessione tra il libro stroncato e le vicende personali dello stroncatore. Alcuni lo confessano. Dicono: “Non ho amato questo libro perché il protagonista mi ricordava il fidanzato di mia sorella”. Trovo questo tipo di perdita di controllo e di mancanza di obiettività particolarmente interessante. Altri invece stroncano un libro sulla base di un'aspettativa erronea, per esempio chi stronca Lolita perché non abbastanza erotico, La metamorfosi perché non abbastanza realistico o Amleto perché "troppo teatrale". Alcuni dimostrano un certo fiuto, come chi abbandona un libro dopo la prima pagina.

Toc toc, erotismo? Non so che dire. la storia sarebbe interessante, se fosse stato scritto bene. ‘’
Crediti: web