Sofia Viscardi, Francesco Sole, Federico Clapis: Perché hanno detto addio a YouTube?

Sofia, Francesco, Federico: perché gli youtuber dicono addio ai social?
Ecrit par

Sofia Viscardi, Francesco Sole, Federico Clapis: sono sempre di più le star del web che decidono di abbandonare i social per dedicarsi ad altri progetti. Sono scelte personali o è solo marketing?

Sofia Viscardi: 17 anni, milanese. Segni particolari: riccioli biondi indomabili e una grande passione per i One Direction. Questa giovane youtuber - che ha addirittura intervistato Roberto Saviano per il suo canale - è uno dei fenomeni della Rete. I suoi video su YouTube sono diventati degli eventi attesissimi dai fan e i suoi meeting degli autentici deliri. A differenza di tanti suoi colleghi, Sofia sembra non avere haters e un successo destinato a crescere sempre di più. Eppure, questa ragazza biondissima ha già deciso di abbandonare YouTube, così, da un giorno all’altro, per dedicare il suo tempo a "progetti che le stanno più a cuore". Tra questi, c’è di sicuro la stesura del suo primo romanzo. Non un’autobiografia, come nel caso del collega Alberico De Giglio, ma una vera e propria opera di finzione che Sofia dovrebbe aver terminato proprio in questi giorni. Che succede? Si tratta davvero di una decisione personale - nonostante la sua passione per i social - oppure è una scelta strategica, quella di utilizzare Internet come trampolino di lancio per costruirsi un pubblico prima di lanciarsi in un mestiere più “classico”?

La domanda ce la poniamo perché Sofia Viscardi non è l’unica ad aver preso questa decisione. Il suo collega Francesco Sole, pupillo di Francesco Facchinetti, diventato in brevissimo tempo un fenomeno della Rete con i suoi famigerati Post-It e la partecipazione in qualità di co-conduttore del programma Tu Sì Que Vales al fianco di Belen Rodriguez e Maria De Filippi, ha infatti deciso di staccare la spina. La sua decisione, tra l’altro, sembra essere molto più drastica rispetto a quella della VIscardi. “Ho deciso di togliermi dai social e staccare il cellulare - ha scritto Francesco su Facebook -. Voglio provare a vivere senza. Capire se al giorno d'oggi, senza cellulari e social network si può vivere o si deve sopravvivere. Magari resisterò un'ora, magari tre giorni o magari non lo accenderò più. Lo scoprirò. Per un social dipendente cronico come me, non sarà facile”. Anche lui, a quanto pare, si dedicherà ad un progetto di scrittura: “Inizierò a scrivere un nuovo libro dove voglio raccontare queste dipendenze, questa generazione, fatta di persone che spesso si disperano più per uno schermo rotto che un cuore spezzato. Lo farò senza avere uno schermo davanti, osserverò il mondo attraverso i miei occhi". Speriamo che vada meglio del primo libro, che fu criticatissimo dagli utenti.

Cosa non farebbe un #ForeverYoung per rimanere sulla cresta dell'onda...! :DFrancesco Sole e #Lillo sono deejay rivali nella nuova commedia di Fausto Brizzi, dal 10 marzo al cinema!

Pubblicato da Forever Young su Lunedì 7 marzo 2016

Anche Federico Clapis, un altro idolo della Rete, ha deciso di dare l’addio alla sua vita social. In un video postato lo scorso 7 dicembre 2015, infatti, la webstar ha comunicato ai suoi fan di volersi dedicare alla sua vera passione: l’arte. Perché? Se la passava male su Internet? Nient’affatto. Anzi. I suoi video non erano mai stati così popolari - vi ricordate la sua imitazione di Tia Sangermano dopo la famosa manifestazione dei NoExpo a Milano? Onestamente, ci verrebbe da dire che Clapis era proprio all’apice del suo successo mediatico: dal ruolo di protagonista nel videoclip di Venditti al suo debutto al cinema con Game Therapy, al fianco dei colleghi youtuber Favij e Leonardo Decarli. Ora Clapis è solo un’artista. Ha il suo atelier a Milano, vince premi, partecipa a bandi pubblici con i suoi progetti e perfino gli esperti di comunicazione prendono il suo caso come un esempio di ottimo stratega in grado di costruire il suo pubblico su Internet con dei prodotti non troppo esaltanti dal punto di vista tecnico e/o qualitativo, ma molto popolari, per poi aspettare il momento giusto per gettarsi su un progetto più ambizioso o comunque più in linea con le proprie passioni. Sarà stata la scelta giusta, quella di Clapis? Staremo a vedere. intanto se voi volete dire la vostra, non esitate a twittare al nostro account ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: web