La galassia melty
Edizione Italia
77607 giovani online

Kim Kardashian, Claudio D'Alessio, Massimo Ferrero: "I Virus della Settimana"

Kim Kardashian, Claudio D'Alessio, Massimo Ferrero e molti altri ci dimostrano cosa bisogna fare per diventare un fenomeno virale senza avere alcun merito. Sono loro i virus di questa settimana!

Kim Kardashian con il marito Kanye West

Capita che le leggi del successo non abbiano alcuna logica. Eppure, spesso hanno lo stesso minimo comune denominatore: il sesso. Dopo aver passato mesi a chiedermi per quale assurdo motivo Kim Kardashian fosse così famosa in tutto il mondo - il fatto che non abbia nessun talento potrebbe comunque valere un successo nazionale (italiano, per esempio), ma non internazionale - ho finalmente avuto la risposta. Me l'ha data PornHub, la piattaforma gratuita di video pornografici. Eh sì, perché a quanto pare Kim Kardashian è la "pornostar" più ricercata sul sito. Altro che ereditiera. Altro che personaggio televisivo. Kim è diventata famosa per un video in cui fa l'amore con il rapper Ray J. Un po' come Paris Hilton. Solo che la Kardashian è stata più furba perché è riuscita a vendere il proprio marchio facendone un reality show alla tv. La televisione, quindi, e le ospitate nei salotti del piccolo schermo sono state una conseguenza. Una conseguenza del sesso. Ma perché non l'avete detto subito? Tutti con questa storia del reality o del matrimonio con Kanye West: non è che fanno un programma televisivo a caso sulla vita di una persona qualunque, seppur piena di soldi.

Altri articoli su Kim KardashianIce Bucket Challenge: Kim Kardashian scatta un selfie durante la sfidaKylie Jenner vs Kim Kardashian: "Troppi selfie, niente famiglia!"Rihanna, Kim Kardashian, Kaley Cuoco nude: Le nuove foto hackeratePornHub: Kim Kardashian è la "pornostar" più ricercata dalle donne

L'Ice Bucket Challenge di Kim Kardashian in diretta tv

Quindi: se c'è il sesso di mezzo, il successo nel mondo dello spettacolo è garantito. Se poi sei figlio di un personaggio famoso, ancora meglio. Prendiamo il caso Claudio D'Alessio, un esempio da antologia. Di lui ci siamo accorti solo perché è stato il fidanzato di Nicole Minetti, che a sua volta è diventata famosa (nonché consigliere della Regione Lombardia) grazie alle sue "prestazioni" professionali alla corte di Silvio Berlusconi. Chi vive di luce riflessa, dunque, riesce ancora ad illuminare una terza persona. Ma non basta, serve di più: ecco che arriva l'intervista doppia a Le Iene in cui, tra l'altro, si parla di ciò che succede sotto le lenzuola della coppia, e il gioco è fatto: finalmente Claudio D'Alessio, che nella vita non ha fatto assolutamente nulla, può brillare di luce propria. Ora gli basta postare una foto in mutande su Instagram e la pioggia di visite (e di articoli sui giornali) è garantita. Perfino la FIAT ha utilizzato la strategia dell'erotismo nello spot per il nuovo modello della 500 X. Che non è una 500, ma visto che è l'unica vettura che il marchio torinese riesce a vendere, le facciamo prendere il Viagra così la vendiamo meglio. Ogni scusa è buona insomma per parlare di sesso.

L'altro via per far parlare di sé è l'esatto opposto della strategia voyeristica di stampo erotico: diventare un'icona trash. Quindi attirare pubblico grazie al principio di repulsione. E' il caso del Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, che, a causa di una proposta indecente ad Ilaria D'Amico ai limiti del pecoreccio, è diventato uno dei personaggi più discussi sui social network. Ma non è il solo. Che dire di Giancarlo Magalli, diventato re di Twitter per un giorno a causa di una signora che ha chiesto al marito di indossare la sua maschera e andare in giro per casa nudo. O ancora di Gianni Morandi, icona trash per eccellenza sui social network - tanto da meritare anche un articolo di Selvaggia Lucarelli - con le sue foto vintage che vengono prese di mira sempre per il solito discorso - ma sarà vero, tra l'altro? - della coprofagia. Ecco, a proposito, il concetto che potrebbe sintetizzare quanto scritto finora è più o meno questo: al giorno d'oggi più merda sei, più si accorgono di te. D'altronde non era quella la parola d'ordine nel mondo dello spettacolo?

Federico Iarlori

Crediti: getty images

Kim Kardashian

0 commenti
  • Scrivi il primo commento all'articolo!
I siti del network meltygroup























© 2016 meltygroupChi siamoContattiSeguiciPubblicitàCondizioni di utilizzoInformazioni legali