Cinismo Bastardo, Diprè e Sapio: il live della polemica

Giuseppe Sapio
Ecrit par

Rick e Giona ospitano in un live sul canale di Cinismo Bastardo Andrea Diprè e Giuseppe Sapio. Il video spopola su Youtube, ma accende la polemica e la rabbia di alcuni youtuber. Leggi di più su meltybuzz.it.

Due youtuber affermati, un ex critico d'arte e un ragazzino di 15 anni famoso per i suoi video sui terremoti a Napoli e il suo "Sorrido sempre, ciao". Insieme in una live che ha riacceso la polemica tra gli internauti, riportando alla luce le sempiterne critiche di arrivismo, ricerca spasmodica di popolarità, o più semplicemente stupidità. Stiamo parlando di Rick (admin di Cinismo Bastardo) e Giona (admin di Average Italian Guy), che sul canale di Cinismo Bastardo ospitano Andrea Diprè e Giuseppe Sapio, in diretta da Napoli. Una live che racchiude, a detta di molti, tutto il degrado di Youtube.

Un video di un'ora e dieci in cui Sapio è stato costantemente preso in giro dai due admin, mentre Diprè (che appare solo per la prima mezz'ora) ha esibito un'epressione sconsolata, come se volesse solo promuovere il suo prossimo video con Giuseppe Simone uscito poche ore fa sul canale Youtube di Diprè (sono andati a lasciare un fiore sulla tomba di Osvaldo Paniccia). Unico barlume di entusiasmo lo ha dimostrato nel ringraziare Rick e Giona per aver "scoperto" Sapio, "una perla del panorama di Youtube". Giona ha confermato e, forse aspettandosi le critiche, ha affermato: "Molti video e foto glieli faccio fare io. Lui vuole solo fare like e io voglio solo divertirmi. Noi non siamo incoerenti, siamo persone che fanno divertire l'Italia". E anzi, anticipando il loro prossimo ospite: "Sarà Rosario Muniz: ma vi immaginate Muniz e Sapio parlare tra loro? ".

Nonostante ciò il live è stato sommerso dalle critiche. Daniele Andreani ha postato un video risposta sul suo canale, in cui ha dato la sua opinione sul video: "Ormai in Italia la popolarità si raggiunge anche senza saper fare nulla, mettendosi davanti a una videocamera", è il succo dell'Andreani-pensiero, che ha attirato l'attenzione sul fatto che Giuseppe Sapio non abbia alcuna capacità, e che anzi sia il "degrado del web". Frase che ha scatenato l'ira degli utenti: "'Lo state rendendo famoso, lo state acclamando'. Caprone che non sei altro perché tu facendo questo video che stai a fa'?", ha scritto Vipak, seguito da Quasar: "Ma se Giuseppe Sapio è spazzatura perché è stato intervistato da Andrea Diprè, tu che sei invece? " Sullo stesso tono gli altri commenti, ai quali però Andreani non ha risposto.

Daniele Andreani non è stato l'unico a criticare Cinismo Bastardo. "E' giusto usare un bambino a proprio vantaggio per fare visualizzazioni? ", si è chiesto L'Occhio sul Tubo, postando anche lui un video di risposta sul proprio canale Youtube. "Voi state rovinando la vita di Giuseppe Sapio, un bambino che avrà problemi nella sua vita adulta a causa vostra". Su queste note sono anche molti dei commenti che hanno seguito il live. Tuttavia, c'è anche chi accusa a sua volta L'Occhio sul Tubo di moralismo: "Dici che Rick e Giona sfottono quella sotto specie di essere cerebroleso per 'fama' e 'notorietà' e tu fai un video solo per avere il tuo quarto d'ora di notorietà . Veramente da come ti esprimi sembri il classico moralista". Nella live è stato anche presente il fratello di Sapio, soprannominato en passant "saccottino" da Giona e Rick, e per un secondo è apparsa anche la mamma. Critiche che però non sembrano porre l'attenzione sulla famiglia di Sapio, la prima che dovrebbe controllare il comportamento del figlio. Dovrebbe far riflettere il fatto che alle dieci di sera un bambino di 14 anni parli di bamba e altre droghe con un quarantenne e due adolescenti attraverso una webcam nella sua cameretta, mentre la mamma gli porta una torta da mangiare. Possibile che i genitori non si accorgano del chiasso mediatico e delle critiche negative a cui è sottoposto il figlio? O che, ancora peggio, lo accettino? Sono esagerati coloro che affermano che una popolarità di questo tipo non sia giusta per un bambino di 15 anni, oppure viviamo in un mondo in cui l'apparire e il farsi conoscere hanno sovrastato tutto il resto? A voi l'ardua sentenza.

Crediti: Youtube