La galassia melty
Edizione Italia
45558 giovani online

50 sfumature: #50DollarsNot50Shades, la campagna per boicottare il film

Manca poco all'uscita nelle sale di 50 Sfumature di Grigio, ma c'è già qualcuno che cerca di boicottare il film, accusandolo di favorire la violenza contro le donne. Leggi di più su meltyBuzz.it.

Il prossimo 12 febbraio uscirà nelle sale italiane il film 50 Sfumature di Grigio. Ma non tutti sono impazienti come i fan di Jamie Dornan, eletto dalla rivista Glamour come uomo più sexy del mondo, e Dakota Johnson, i due protagonisti del film. C'è chi ha cercato di boicottare l'uscita di 50 Sfumature attraverso una campagna in cui accusa il film di favorire la violenza contro le donne, soprattutto quella domestica. Il nome della campagna è "50 Dollars not 50 Shades" (50 dollari non 50 sfumature) e invita a donare 50 dollari a un'associazione contro la violenza domestica, invece di usarli per andare al cinema a vedere 50 Sfumature. Perché, come recita lo slogan, "Hollywood non ha bisogno dei tuoi soldi, le donne abusate sì". L'iniziativa è stata lanciata da www.stoppornculture.org attraverso la pagina Facebook 50 Dollars not 50 Shades e gli hashtag #50DollarsNot50Shades e #50ShadesIsAbuse. "Sappiamo che è un film, e sappiamo anche che molte donne sono sue fan", ha detto Ruth Glenn, direttore esecutivo della National Coalition Against Domestic Violence. "La cosa che ci riguarda su 50 Sfumature di Grigio è che ogni volta che una donna si trova in quella determinata situazione, dovrebbero sempre avere una scelta", ha concluso.

50 sfumature

0 commenti
  • Scrivi il primo commento all'articolo!
I siti del network meltygroup



















© 2016 meltygroupChi siamoContattiSeguiciPubblicitàCondizioni di utilizzoInformazioni legali